FONTANA LIRI – La partita si allarga. Pistilli terzo incomodo. Verso il voto Nella sfida fra Sarracco e Battista s’inserisce l’avvocato. Il figlio dell’ex sindaco pronto a guidare la lista “Libro e spada”

FONTANA LIRI – Tre sfidanti per la poltrona di sindaco. Le elezioni per il rinnovo del consiglio comunale che, anche se non c’è ancora l’ufficialità, potrebbero svolgersi domenica 31 maggio, vedono tre compagini al lavoro per definire programmi e candidati per una sfida che si annuncia all’ultimo voto.
Ovviamente sarà della partita il gruppo “Adesso Fontana” che ripropone il primo cittadino uscente Gianpio Sarracco, esponente Pd, come candidato sindaco per un nuovo quinquennio. All’interno della lista, conferma a grandi linee degli attuali amministratori, salvo alcuni nuovi innesti per sostituire chi ha deciso di ritirarsi o per chi è stato estromesso dalla maggioranza.
Decisa a dare filo da torcere agli uscenti, ai nastri di partenza c’è la lista “Uniti per Fontana Liri” (il nome è provvisorio) guidata dal medico Giuseppe Battista. Una compagine civica che, ad ogni modo, ha già conquistato il sostegno della Lega e di Fratelli d’Italia che intendono contribuire al progetto di cambiamento ritenuto necessario per il paese.
Novità dell’ultimo periodo è la comparsa di una terza compagine che dovrebbe vedere insieme chi non è contento dell’attuale amministrazione, ma che non è entusiasta nemmeno della candidatura di Battista. Il nome che circola per guidare la lista che potrebbe riscoprire lo storico simbolo di “Libro e Spada” è quello del giovane avvocato Andrea Pistilli, figlio dell’ex sindaco Giuseppe. La squadra dei candidati consiglieri dovrebbe essere quasi completa e si starebbe lavorando su un programma con proposte innovative.
In tutte le compagini sono in corso grandi manovre per individuare i candidati consiglieri migliori e s’intensificano trattative, accordi e promesse. I nomi per ora sono top secret, anche se nelle riunioni, più o meno segrete, i papabili sono già appuntati in agenda.
Registriamo, infine, anche le voci che ipotizzano la partecipazione di una quarta lista, capeggiata da una donna, composta da un gruppo di giovani.
Insomma, un gran fermento per la conquista del palazzo comunale in una sfida incertissima in cui nessuno sembra partire con i favori del pronostico e con gli schieramenti in continua evoluzione.

Giuseppe Casciano

22
Share Button