ARCE – Coronavirus, studente di Arce. La replica della Prefettura al Comune

ARCE – Sul caso dello studente 32enne di Arce. Venerdì sera è nato un vero e proprio scontro istituzionale: cosa è accaduto?  Lo studente si è sentito male a Roma, nel suo alloggio. Non è, dunque, transitato in alcuna struttura ospedaliera ciociara.
A rivelare il caso è stato direttamente il comune di Arce su Facebook, specificando la facoltà frequentata dal 32enne alla Sapienza di Roma. Il Comune ha anche sottolineato che il soggetto è in buone condizioni e che si trova nella sua abitazione di romana dove è sotto osservazione domiciliare. Il comune ha poi spiegato di essere in contatto costante con al Asl per identificare il link del contagio e i contatti avuti dallo studente.
Ma tutte queste informazioni hanno provocato la replica della Prefettura di Frosinone che in un post su Facebook ha scritto la seguente nota: «Il Sindaco di Arce non ha retto la tensione nervosa di un probabile caso di suo concittadino, non avendo neanche remore nel fornire gli elementi per identificarlo mentre sono in corso gli accertamenti sanitari. Se si fosse realmente tenuto in contatto con l’Azienda Sanitaria Provinciale e la Prefettura, come lui erroneamente sostiene – precisano dal palazzo di Governo – o se si fosse limitato alle istruzioni ricevute, tutto ciò non sarebbe accaduto».

Share Button