FONTANA LIRI – Centrale elettrica ai privati Sarracco smentisce l’ipotesi. Il sindaco rassicura: presto il via alla manutenzione

FONTANA LIRI – La notizia di una possibile vendita a privati della centrale idroelettrica dello stabilimento militare Propellenti, oggi Agenzia Industrie Difesa, ha creato un certo disappunto e allarme nella cittadinanza fontanese.

Almeno nel passato, Comune e cittadini hanno sempre ricevuto benefici economici legati alla funzionalità della stessa centrale, ormai ferma da oltre un anno. La paventata privatizzazione è scaturita da un’informazione sindacale della Uilpa ripresa, poi, dagli organi di stampa.

Adesso sulla vicenda arriva una secca smentita da parte del sindaco Gianpio Sarracco che, nel corso dell’ultima seduta consiliare, aveva già bollato la notizia come priva di fondamento. E ora, in una nota, il primo cittadino dichiara: «Ho avuto contatti con il ministro della Difesa, con il sottosegretario Giulio Calvisi, con l’Agenzia Industrie Difesa, con le maestranze del Propellenti e ho ricevuto rassicurazioni univoche sulla effettuazione, seppure con notevole ritardo, di lavori di manutenzione straordinaria della centrale idroelettrica finalizzati alla ripartenza con la conseguente ripresa produttiva. In campo – aggiunge Sarracco – c’è anche la possibilità del progetto sperimentale sulla materializzazione e digitalizzazione, in analogia a quanto avviene nel sito di Gaeta, anch’esso gestito dall’AID. Sono inoltre al vaglio del Ministero e dell’AID, unici a elaborare proposte sullo stabilimento militare Propellenti, altri progetti alternativi, sempre finalizzati al rilancio del sito».

Fin qui le dichiarazioni rassicuranti del sindaco sul destino del sito, anche se negli ultimi anni, purtroppo, si sono succeduti tanti problemi all’interno dell’opificio che, al momento, conta cinquanta dipendenti civili e quindici militari. Si spera che l’ex stabilimento Propellenti sopravviva a quella che sembra essere una lenta ma inesorabile sofferenza.

 

Da Ciociaria Editoriale Oggi – Giuseppe Casciano

1095
Share Button