CASSINO – Delitto Serena Mollicone, Arce: respinta la richiesta di dichiarazioni spontanee di Vincenzo Quatrale. Nell’udienza del 24 luglio la sentenza del Gup

CASSINO – Mentre l’attesa per il processo preliminare sul delitto della studentessa di Arce Serena Mollicone avvenuto il1° giugno 2001, si concentra sul 24 luglio prossimo, quando il Gup prenderà la decisione definitiva, nell’udienza di ieri il magistrato ha respinto la richiesta del carabiniere Quatrale di rendere dichiarazioni spontanee.
L’udienza di ieri era incentrata sulla discussione della difesa di due militari, Vincenzo Quatrale, appunto, e Francesco Suprano.
Il 24 luglio, invece, la parola spetterà alla difesa della famiglia Mottola, Franco (maresciallo in servizio ad Arce all’epoca dei fatti), la moglie Anna Maria ed il figlio Marco.
Poi, parleranno gli avvocati di parte civile e ci sarà la replica dell’accusa; al termine il Gup deciderà se disporre un processo o meno.

339
Share Button