ARCE – L’Asl rilascia l’idoneità ai locali della Guardia medica destinati ad ospitare il servizio assistenziale del Comune

ARCE – Locali della Guardia Medica, arriva l’ok dell’Asl. Con una nota a firma del responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, dottoressa Maria Gabriella Battisti, è stata finalmente rilasciata l’idoneità dei locali destinati ad ospitare il servizio di continuità assistenziale di Arce.

L’Amministrazione comunale in questi mesi, unitamente all’Ufficio tecnico, ha lavorato affinché la struttura di via Stazione potesse tornare ad essere la sede della cosiddetta Guardia Medica. In realtà in questi ultimi anni il servizio ha avuto alcuni importanti cambiamenti organizzativi recepiti anche dall’Asl di Frosinone. Il medico di continuità assistenziale, infatti, ad oggi è autorizzato a effettuare esclusivamente visite domiciliari. Il paziente che ne ha bisogno non deve più recarsi presso la struttura di prossimità, ma chiamare la Centrale Unica d’Ascolto di Frosinone al numero verde 800.185486 spiegando il proprio problema al medico preposto che, nel caso, si recherà al domicilio dell’assistito.

Il sindaco Luigi Germani

«È una bella notizia per Arce». Ha detto il Sindaco Luigi Germani. «Tutta l’Amministrazione comunale ha voluto fortemente che la Guardia Medica tornasse in paese. Devo dire – ha aggiunto il primo cittadino – che non è stato facile trovare le risorse per garantire le numerose prescrizioni e le misure suggerite dai funzionari dell’Asl affinché la nostra struttura ottenesse l’idoneità. Dopo l’ennesimo sopralluogo, avvenuto l’8 luglio scorso, è finalmente arrivata la comunicazione ufficiale. Desidero ringraziare di cuore il Direttore Sanitario dottoressa Patrizia Magrini con la quale, pur non conoscendoci di persona, siamo entrati subito in sintonia sulla necessità di decentrare alcuni servizi sanitari per renderli più fruibili. A tal fine – ha concluso Germani – nelle prossime settimane chiederò un incontro per verificare la possibilità di riportare ad Arce le vaccinazioni pediatriche, un servizio di infermeria di famiglia e altre prestazioni utili per la cittadinanza».

Va ricordato che le postazioni di Continuità Assistenziale sono attive dalle ore 10:00 del giorno prefestivo fino alle ore 8:00 del giorno successivo al festivo (es. da sabato alle ore 10:00 fino al lunedì successivo alle 8:00); inoltre si effettua servizio dalle ore 20:00 alle ore 8:00 di tutti i giorni feriali.

Il medico di continuità può, dopo aver visitato il paziente, prescrivere farmaci per terapia in urgenza; proporre ricovero urgente; certificare malattia per il lavoratore turnista per un massimo di tre giorni. Non può, invece, prescrivere esami e visite specialistiche, né trascrivere prescrizioni di altri sanitari.

2292
Share Button