ARCE – Boom di contributi integrativi per il Comune di Arce. Mai prima d’ora nessuna amministrazione era riuscita nell’intento

ARCE – Pagamento dei canoni di locazione, boom di contributi integrativi regionali per il Comune di Arce. Sfiorano i 24mila euro le risorse stanziate dalla Regione Lazio per i conduttori di alloggi residenti nel comune della media Valle del Liri. Una cifra record ottenuta grazie al fondo regionale istituito dall’art. 11 della Legge n. 431/1998, alle ulteriori risorse stanziate dalla Regione per l’emergenza sanitaria e al lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale, con il coordinamento dell’Assessorato alla Politiche Sociali e dell’Ufficio amministrativo. Mai prima d’ora l’Ente di via Milite Ignoto era riuscito ad ottenere una cifra così importante, tanto da risultare tra i primi comuni del Lazio in rapporto agli abitanti. Nelle scorse settimane, il Responsabile di settore ha determinato le somme spettanti ai beneficiari che a gennaio scorso hanno avanzato domanda di sostegno e sono risultati in possesso dei requisiti previsti dall’avviso pubblico. Proprio in questi giorni, invece, sono arrivati gli ulteriori fondi stanziati per l’emergenza Covid-19 per il bando con scadenza 8 maggio 2020, dove sono state finanziate ulteriori 19 istanze per un totale complessivo di 6.542,20 euro.

Il sindaco Luigi Germani

«È una buona notizia – ha detto il sindaco Luigi Germani – che arriva in un momento certamente non facile. Sono molte le famiglie che stanno attraversando difficoltà economiche a causa del Covid-19. Come Amministrazione comunale siamo impegnati quotidianamente per far fronte alle situazioni più gravi. Purtroppo le risorse comunali sono limitatissime. Speriamo – ha concluso il primo cittadino – in nuove iniziative a livello di Governo centrale per aiutare almeno chi ha più bisogno».

«Tutte le istanze pervenute al nostro Comune per il primo avviso pubblico – ha ribadito l’Assessore alle Politiche Sociali Bruna Gregori – sono state assegnatarie di un contributo destinato ai canoni di locazione relativi all’anno 2019. Per quanto riguarda il secondo bando dell’emergenza Covid, sono state 26 le domande pervenute e 19 le istanze accolte. È un risultato importante se si pensa che fino a qualche anno fa il Comune, in questo particolare ambito, ha ottenuto poco o nulla. C’è un importante lavoro di comunicazione ed assistenza per fare in modo che sempre più famiglie possano accedere a queste opportunità regionali. Consultate spesso il sito web del Comune, i canali social ed iscrivetevi al servizio ArceInforma – ha concluso la Gregori – per rimanere in contatto con l’Amministrazione ed essere sempre aggiornati».

2847
Share Button