FONTANA LIRI – Reddito pro-capite. Il paese è “ricco”. Ma Sarracco frena: «molti cittadini. sono in difficoltà»

FONTANA LIRI – Il paese si scopre ricco nella graduatoria dei redditi imponibili.

In classifica, infatti, secondo i dati forniti del Ministero dell’economia e delle finanze, Fontana Liri (che conta 1.875 contribuenti) occupa il terzo posto, con un reddito pro-capite medio di 18.445,30 euro. Si piazza così alle spalle di Frosinone (20.509.02 euro il reddito pro-capite) e Cassino (18.708.75 euro).

Nella mappa dei contribuenti, pertanto, i fontanesi superano città con più alta densità abitativa come Sora, Anagni, Arpino, Ceprano, Isola del Liri e Ferentino. I dati si riferiscono ai proventi dell’anno 2018.

Nonostante il podio, comunque, la crisi generale purtroppo morde ancora. È già il terzo anno che il paese (2.571 residenti) si piazza sul podio della graduatoria provinciale dei redditi. Il piazzamento, seppure “onorevole”, è considerato con cautela dal sindaco Gianpio Sarracco che invita tutti a una pacata riflessione.

«Apprendiamo con piacere – commenta il primo cittadino – la notizia che il nostro paese occupa il terzo posto in provincia per redditi e questo risultato denota una soddisfacente situazione economica. Tuttavia non dobbiamo lasciarci ingannare dal responso perché non si può nascondere che esistono ancora fasce di popolazione che, a causa dell’attuale crisi, attraversano momenti di evidente difficoltà. Proprio a questi cittadini dobbiamo, in ogni caso, rivolgere la nostra attenzione».

In generale la soddisfazione per il terzo posto in graduatoria, davanti a tanti paesi e cittadine della Ciociaria, è motivo di orgoglio, ma non certo la panacea per i problemi economici che affliggono anche la comunità fontanese.

 

Da Ciociaria Editoriale Oggi – Giuseppe Casciano

1020