ARCE – Scuola, Gregori: «Dopo cinque anni, riapre l’asilo nido comunale, un simbolo per Arce e per tutta la comunità»

ARCE – «Dopo cinque lunghi anni di chiusura riapre finalmente il nuovo asilo nido comunale “Le coccole” di Arce». È quanto annuncia con grande soddisfazione l’assessore alle Politiche sociali Bruna Gregori, da tempo ormai impegnata nella riorganizzazione della struttura. Questa mattina (15/09/2020) si è tenuta la cerimonia del taglio del nastro con l’avvio dell’anno educativo.

Presenti all’inaugurazione il Sindaco Luigi Germani, l’Assessore alla Politiche sociali Bruna Gregori, gli Assessori Sara Petrucci e Dario Di Palma, il consigliere delegato Giulia Cecio, il Dirigente scolastico Nunzia Milite, il responsabile della Consorzio Intesa Angela Ciardi e tutto lo staff educativo del nuovo nido comunale.

Modernità, sicurezza e ottimizzazione energetica le parole chiave del nuovo asilo, dotato di una mensa interna che permetterà giorno per giorno di offrire ai piccoli un menu ad alto valore nutrizionale, rispondendo a tutte le più diverse esigenze.

Il taglio del nastro della riapertura

«Ad occuparsi della gestione – spiega l’Assessore Gregori – sarà il consorzio Intesa di Frosinone, vincitore della gara d’appalto, che vanta una pluriennale e vasta esperienza nella gestione di asili nido su tutto il territorio della Regione Lazio. Esprimo molta soddisfazione – continua – perché finalmente vedo la realizzazione di questo progetto a cui io e tutta l’amministrazione comunale abbiamo lavorato per un intero anno. L’asilo nido – spiega ancora l’Assessore – ha infatti una doppia e importantissima funzione: educativa perché rappresenta il luogo in cui il bambino socializza e le sue potenzialità cognitive sono stimolate, ma anche e soprattutto sociale di sostegno alla genitorialità e supporto alle famiglie. Il rientro a scuola dopo il lockdown rappresenta un momento molto importante per Arce e la cittadinanza arcese.

Fiore all’occhiello della riorganizzazione del nido, anche un’offerta che tiene conto del momento di crisi economica.

«Abbiamo affrontato e risolto il problema dell’accesso – conclude la Gregori – avendo pensato ad una integrazione tra pubblico e privato e il risultato è stato quello di aver migliorato la fruibilità calmierando i costi e contemporaneamente aver alzato il livello qualitativo dell’offerta formativa».

Soddisfazione è stata espressa anche del Sindaco Luigi Germani.

«Rivedere questa struttura riaperta e con dei bambini – ha detto – è una grande soddisfazione ed emozione. Questi piccoli sono il futuro del nostro paese, a loro – ha concluso – dobbiamo tutte le attenzioni possibili».

Quanto alle regole anti-Covid, saranno scrupolosamente rispettate tutte le linee guida nazionali previste per la fascia d’età 0-6.

 

1257