Archivio Categoria: Cronaca

FONTANA LIRI – Caso profughi al tar. Fissata l’udienza

FONTANA LIRI – Sarà necessario attendere il 4 maggio per una svolta sul caos profughi a Fontana Liri. Quel giorno infatti avrà luogo la discussione davanti ai giudici del Tar di latina sul ricorso presentato dall’amministratore unico della casa di

ARCE – Emergenza cinghiali, l’appello di Rossi. “Si studino azioni risolutive comuni”

ARCE – Problema cinghiali, l’appello di Fabrizio Rossi. L’ex consigliere comunale si è fatto portavoce del problema che ormai da mesi attanaglia la piccola frazione. Non più soltanto incidenti stradali dovuti ai continui attraversamenti, ma una vera e propria invasione

FONTANA LIRI – Caos per i richiedenti asilo. Lo sgombero resta sospeso

FONTANA LIRI – Situazione di stallo per i richiedenti protezione internazionale ospitati nella casa di cura “Villa Stefano” a Fontana Liri. L’ordinanza urgente del sindaco Gianpio Sarracco, scaduta ieri alle 16, è sospesa per via del ricorso presentato dall’amministratore unico

FONTANA LIRI – Profughi, a ore lo sgombero

FONTANA LIRI – Giornata di fuoco per Fontana Liri alle prese con il caos profughi. Ieri se ne è discusso nel corso del Consiglio: mentre l’ordinanza sindacale è in scadenza (oggi alle 16), è atteso ancora l’intervento della Prefettura, cui

FONTANA LIRI – I profughi protestano ancora

FONTANA LIRI – Una nuova protesta alla casa di cura “Villa Stefano”: arrivano le forze dell’ordine e la guardia medica che trasferisce sei profughi all’ospedale SS. Trinità di Sora con una sospetta intossicazione alimentare. Il personale sanitario, secondo una prima

FONTANA LIRI – Profughi, ordinanza di sgombero

FONTANA LIRI – Il comune di Fontana Liri ha emesso un’ordinanza urgente di sgombero per motivi igienico-sanitari della casa di cura Villa Stefano che ospita quindici richiedenti asilo. Il documento, firmato dal sindaco Gianpio Sarracco, apre una nuova battaglia nella

FONTANA LIRI – Caos profughi. La direttrice puntualizza sull’accoglienza

FONTANA LIRI – La direttrice di Villa Stefano chiarisce su quanto accaduto giovedì fuori dalla struttura distaccata che ospita i richiedenti asilo a Fontana Liri in via Tillo, 21. «Alle 8 e 30 circa – spiega la donna – sono

FONTANA LIRI – I profughi protestano: “Non si può vivere così”

FONTANA LIRI – Mattinata di tensione quella di ieri a Fontana Liri, in contrada Tillo, quando in giro per il paese si è sparsa la voce di una rissa scoppiata tra gli immigrati ospitati in una struttura che insiste sul

ROCCA D’ARCE – Antenne radio per i cellulari. Il Tar da ragione a Vodafone

ROCCA D’ARCE – Il Tar del Lazio dà ragione a Vodafone sull’autorizzazione richiesta ad installare una stazione radio base per la telefonia mobile da realizzare in via Roma, nell’impianto di proprietà di Rai Way “Rocca d’Arce”. L’azienda, contestualmente, aveva chiesto

FONTANA LIRI – Quindici migranti in via Tillo: verifiche in corso

FONTANA LIRI – Sono arrivati mercoledì sera, poco prima della mezzanotte, i quindici migranti di colore, assegnati dalla prefettura e alloggiati in contrada Tillo, periferia del paese che dista 3,6 chilometri dal centro cittadino. «Appena appresa la notizia – ha

FONTANA LIRI – Marinaio inglese ucciso ad Arpino. Dopo 74 anni avrà la sua tomba

FONTANA LIRI – La storia si riallaccia a un episodio tragico accaduto nel dicembre del 1943, durante la seconda guerra mondiale. Protagonista il sottufficiale telegrafista Victor James Crosby, marinaio a bordo della Royal Navy. Liberato dalla prigionia, dopo numerose peripezie,

FONTANA LIRI – Pioppo si abbatte su Rio Armucci. Attimi di paura al parco Solfatara

FONTANA LIRI – Nella zona del “Parco Solfatara” in via Nicola Parravano, un grosso albero di pioppo si è sradicato dal terreno, occupando prima la sponda del rio Armucci e poi finendo la corsa sulla staccionata di recinzione in legno.

ARCE – Non fornì gli atti sui pacchi dono. Scatta la condanna

ARCE – Il segretario comunale Colacicco condannato per omissione di atti d’ufficio. Il Tribunale penale di Cassino, in composizione collegiale, ha dichiarato Maurizio Colacicco colpevole del reato previsto all’articolo 328 del codice penale. Il funzionario è stato condannato a venti

ARCE – Nuovi danni ai bagni pubblici. Braccio di ferro con il Comune

ARCE – Nuovo attacco vandalico ai bagni pubblici vicino a piazza Umberto I. A due mesi dal precedente raid, sono state nuovamente distrutte le porte d’ingresso e alcuni accessori dei servizi igienici di via Milite Ignoto. Il danneggiamento sarebbe avvenuto

ARCE – Violento frontale: muore sul colpo

ARCE – Uno schianto violento, in piena curva, quando era già calato il buio pesto. Un impatto che non ha lasciato scampo a un operaio in pensione della Fiat. E’ morto sul colpo Rocco Venditti, 63 anni residente ai Fraioli,

SANTOPADRE – Betoniera si ribalta. Ferito il conducente

SANTOPADRE – E’ accaduto nella mattinata di ieri, intorno alle 12.30, a Santopadre. Un camion betoniera che procedeva in direzione nord improvvisamente e per cause ancora da stabilire si è ribaltato su un fianco della carreggiata, finendo in una leggera

ARCE – No comment

ARCE – Alla faccia dell’ultima ordinanza riguardante l’inquinamento…..a via Valle. E’ da questa mattina che qualcuno sta inquinando l’aria e, al momento ancora continua…..

ARCE – Accoglienza senza controllo. Il sindaco scrive al prefetto

ARCE – Ospitalità dei rifugiati fuori controllo, il sindaco Simonelli scrive al prefetto Zarrilli. Accoglienti si, ma entro certi limiti e con progetti ben definiti e coordinati. E’ questa in sintesi la questione posta dal primo cittadino al rappresentante del

ARCE – Assalto armato al mulino

ARCE – Rapina a mano armata al mulino-alimentari. Sequestrati per oltre un’ora il titolare del negozio e l’anziana madre. Una banda di malviventi ha fatto irruzione nella bottega di via Valle verso le 20 di martedì scorso. Un piano probabilmente

ARCE – Sbanda e finisce contro un muro. Trasferito in eliambulanza a Roma

ARCE – Incidente sulla Sant’Eleuterio-Tramonti: quarantacinquenne trasferito a Roma in eliambulanza. Momenti di apprensione ieri mattina, verso mezzogiorno, ad Arce in località Campostefano. Una Citroen C4 di colore grigio metallizzato è finita fuori strada, schiantandosi contro un muretto di recinzione,

ARCE – Sradicano il bancomat con l’auto

ARCE – Assalto alla Banca Popolare del Cassinate di via Casilina ad Arce. La banda dei bancomat torna a colpire. L’erogatore di banconote è stato sradicato dalla propria postazione e trascinato per quasi due chilometri lungo la strada regionale. La

ARCE – Serena, si indaga ancora. Altri sei mesi per la verità

ARCE – Ancora sei mesi. La proroga c’è. E non poteva essere altrimenti, come spiegato dalla difesa della famiglia Mollicone, l’avvocato Dario De Santis. In ballo ci sono le conclusioni degli esami, gli ultimi richiesti (quelli sul dna sul corpo

ARCE – Niente più sanatorie: parte la demolizione

ARCE – Niente più sanatorie, ora il Comune ordina le demolizioni. E’ stata pubblicata nella giornata di ieri un’ordinanza a firma del responsabile dell’Ufficio tecnico comunale con la quale si dispone della rimozione forzosa di alcuni locali artigianali, un deposito

ARCE – Vandali scatenati nella notte. Devastati i bagni pubblici

ARCE – Attacco vandalico in pieno centro: devastati i bagni pubblici adiacenti piazza Umberto I. Ieri mattina, intorno alle 7, gli operai della ditta che curano lo spazzamento delle strade per conto del Comune e si occupano dell’apertura e della

ARCE – Irascibile e violento, profugo allontanato

ARCE – Disposte cure psichiatriche obbligatorie per un migrante del sistema Sprar. Ieri mattina l’intervento dei sanitari che hanno eseguito l’ordinanza del sindaco Simonelli. Il trattamento sanitario obbligatorio è stato emesso a carico di un giovane di nazionalità bengalese, residente

ARCE – Rubano macchine e tentano la fuga: minorenni arrestati

ARCE – Rubano una piccola utilitaria a Isola del Liri e, una volta saliti a bordo, raggiungono la stazione ferroviaria di Roccasecca dove lasciano quella vettura e ne rubano un’altra più grande. E probabilmente più comoda. Poi cercando di dileguarsi