Tag Archives: Il Paese

Santopadre – Il Paese – Santopadre, paese che vai, bellezze che trovi

Santopadre, paese che vai, bellezze che trovi Santopadre è situato al centro di un ameno territorio a carattere collinare, ma verso est e nord-est il paesaggio diviene più aspro e pittoresco, per i monti che costeggiano  il corso del fiume

Rocca d’Arce, il balconcino sulla Valle del Liri – Il ridente paese che domina la Valle del Liri

Rocca d’Arce, il balconcino sulla Valle del Liri Che si percorra la Casilina o l’Autosole, o le innumerevoli vie di comunicazione che, disegnando una fitta rete, solcando la Media Valle del Liri, da ogni parte si vede e suscita ammirata

Colfelice – La geografia e la natura

Il territorio del Comune di Colfelice comprende un’isola amministrativa, e cioè una vera e propria exclave, all’interno del territorio di San Giovanni Incarico, lungo le sponde del fiume Liri, per un’estensione di circa 12 ettari. Altitudine (sede comunale): m. 158

La Torre del Pedaggio – Detta anche Torre di Sant’Eleuterio

La torre medievale, sita lungo il fiume Liri, in località Campostefano, nei pressi della Chiesa di Sant’Eleuterio, è detta anche Torre di Campolato o del Pedaggio o, impropriamente, Torre Saracena.     Dell’intera costruzione oggi restano la torre a pianta quadrangolare

I Cippi confinari – I confini tra lo Stato Pontificio e il Regno delle due Sicilie. Ancora oggi alcuni sono rimasti al loro posto.

 Arce si trova sulla linea di quello che era il confine tra lo Stato Pontificio ed il Regno delle Due Sicilie, questo confine fu rivisto per l’ultima volta nel 1848 e ne rimangono a memoria sul territorio i cippi di

Isoletta e il suo lago – Il lago, la fauna, la flora e la Riserva naturale ‘Antiche città di Fregellae e Fabrateria Nova’

CENNI STORICI Il fiume Liri si unisce, all’altezza dell’abitato di Isoletta d’Arce con il fiume Sacco, per proseguire poi verso Sud-Est. Nel 1925, lungo il fiume, precisamente nel territorio di San Giovanni Incarico, venne praticato uno sbarramento artificiale, con la

Il Centro storico – I palazzi, portali, chiavi di volta e stemmi del bellissimo centro storico arcese

Ferdinando Corradini

Parco archeologico di fregellae (328 a.C.) – Nel sito, i tesori nascosti che stanno venendo alla luce. Nella galleria fotografica, una splendida serie di foto notturne per l’occasione realizzate da Bernardo Di Folco.

Bernardo Di Folco

Cenni Storici – Arce, il fascino discreto dei luoghi segnati dal tempo

Adagiata sul fianco di un colle, dominata da Roccadarce, in bella posizione presso lo sbocco della valle del Liri, Arce conserva nelle ripide e strette vie del suo centro storico l’aspetto medioevale.    Gran parte dell’abitato moderno invece si è sviluppato

Arce e le sue Chiese – La visita nella parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo

Giuseppe A. Violetta

Arce e le sue Chiese – La chiesa di Santa Maria

La chiesa è dedicata a Santa Maria (dello Sperone), ed è da annoverarsi fra le più antiche chiese di Arce: ciò si può presumere anche dall’ubicazione stessa, infatti essa è posta nella parte più alta del centro storico in un

Arce e le sue Chiese – Il santuario parrocchiale di Sant’Eleuterio

SANTUARIO PARROCCHIALE DI SANT’ELEUTERIO   La chiesa è dedicata a Sant’Eleuterio Pellegrino e Confessore, Patrono della città; essa si trova quasi al confine con Fontana Liri nei pressi della torre detta “del Pedaggio” o di “S. Eleuterio". La costruzione attuale

Arce e le sue Chiese – La chiesa di Sant’Agostino

    E’ la più antica delle chiese di Rocca d’Arce, del XV secolo. Si chiama anche Chiesa di Sant’Antonio. Essa risale all’età castellana ed era situata all’angolo meridionale del sistema difensivo del castello, da dove iniziavano le Muratte (le

La Fontana monumentale – La maestosa fontana in piazza Umberto I

Ferdinando Corradini