Tag Archives: Omicidio Mollicone

ARCE/Omicidio Mollicone – Quel numero sbagliato

ARCE – «Spero che il processo possa solo finalmente permettere di arrivare alla verità e a stabilire chi sia stato l’assassino di Serena, ma anche i possibili complici». Parole nette quelle dell’avvocato Antonio La Scala l’altra sera a “Chi l’ha

OMICIDIO MOLLICONE – Belli ascoltato per ore in procura. Si avvicina la verità dopo anni di indagini

ARCE – Una chiacchierata lunga oltre cinque ore quella tra Carmine Belli e il sostituto procuratore Beatrice Siravo. Il carrozziere di Rocca d’Arce è arrivato in tribunale a Cassino ieri mattina poco dopo le 9 e ne è uscito alle

ARCE – Nuovo sopralluogo in caserma. Il Ris a caccia di nuove tracce

ARCE – Nuove tracce, microtracce. Tanto piccole da sfuggire anche all’occhio dell’investigatore più allenato ma non a quello degli innovativi strumenti che il Ris userà nel suo ingresso, mercoledì, nella caserma di Arce. Dopo quello del febbraio 2016, il nuovo

OMICIDIO MOLLICONE – Un delitto che non trova risposte. Ora Serena ha bisogno di pace

ARCE – Tutti in attesa che cali il sipario su una delle pagine di cronaca nera più brutte degli ultimi venti anni. Tutta Italia da quasi diciassette anni è con il fiato sospeso e quell’unica domanda: Cosa è successo davvero

ARCE – DELITTO MOLLICONE – Guglielmo: «Non è ancora finita»

Papà Guglielmo intervistato a “Chi l’ha Visto?” dice: un quinto indagato non mi meraviglia. Non è finita. Intanto il Pm ha dato il via libera per il rientro della salma da Milano: Serena tornerà a Rocca D’Arce tra mercoledì e

ARCE – Omicidio Mollicone: Spuntano testimoni da ascoltare all’estero

ARCE – Il corpo di Serena potrebbe tornare a casa in ottobre, al massimo prima di Natale. Questa la speranza di papà Guglielmo, che dopo le ultime importanti indiscrezioni investigative circa la presenza di testimoni chiave da ascoltare all’estero su

ARCE – Omicidio Mollicone, dubbi sulle parole di Tuzi

ARCE – Il caso Mollicone torna all’attenzione dei media nazionali. Mercoledì sera lo speciale estivo della trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha Visto?” ha fatto nuovamente il punto sulle indagini dell’omicidio della studentessa di Arce. Questa volta il programma condotto

ARCE – Omicidio Mollicone. Si cercano atre tracce di Dna

ARCE – Si scava ancora, senza sosta. La partita è ancora aperta. E il vero nemico con cui confrontarsi, ancora una volta, è il tempo. Lo sanno gli inquirenti che stanno mettendo a disposizione tutta la loro expertise. Lo sa

ARCE – A caccia delle impronte decisive

ARCE – Sembra un circuito chiuso, quello su cui gli inquirenti stanno correndo per raggiungere la verità su Serena. Un circuito che sembrerebbe condurre sempre alla porta “incriminata”, quella contro cui – secondo le ipotesi avanzate dalla Procura di Cassino

ARCE – Suicidio Tuzi. La richiesta di riapertura dell’inchiesta

ARCE – Il giallo sull’omicidio di Serena Mollicone potrebbe conoscere un’altra importante novità. Il pool difensivo di Maria Tuzi, figlia di Santino, il brigadiere dei carabinieri che si è tolto la vita l’11 aprile 2008, si appresta a chiedere la

ARCE – Omicidio Mollicone. Partono oggi i nuovi accertamenti

ARCE – DAL LABANOF DI MILANO – Si parte. Da questa mattina, alla presenza dei consulenti di parte, verrà stilato un dettagliato cronoprogramma per eseguire ogni accertamento necessario ad arrivare alla verità. Il corpo di Serena Mollicone verrà sottoposto ad

ARCE – Omicidio Mollicone, riesumazione più vicina

ARCE – Era stata posta come l’ultima, remota ipotesi, ma a quanto pare, con l’evolversi delle indagini, non è più una eventualità. Già nelle prossime ore la Procura di Cassino potrebbe conferire l’incarico per la riesumazione della salma di Serena

ARCE – Caso Mollicone. Accuse infondate per gli indagati usciti di scena

ARCE – Accanto alla famiglia Mottola che resterà, ancora per sei mesi, sotto i riflettori della Procura, c’è anche chi esce di scena dal procedimento giudiziario sull’omicidio Mollicone. La posizione di Suprano Tra questi la posizione più delicata era quello

«Riesumate la salma di Serena»

L’indicazione del gip Lanna: l’accertamento per verificare l’ipotesi dell’urto contro la porta. La visita in caserma, l’auto, l’acido muriatico: ecco le zone oscure dell’inchiesta che rimandano alla famiglia Mottola LE CARTE – «I tre Mottola». Li chiama così il gip Angelo

ARCE – Nessuna riserva per le indagini. Ecco le linee da seguire

ARCE – La sfida ora è entrata nel vivo. La posta, altissima. Incastrare l’assassino che ha rubato la vita di Serena Mollicone in un modo tanto atroce è solo questione di tempo. Sei mesi al massimo. E sul tempo, ora,

ARCE – Dna, profili maschili al setaccio. La conferenza stampa

ARCE – Cercare nei dna di cugini, nipoti, zii, fratelli o padri, per arrivare a individuare l’assassino di Serena facendo una mappa genetica di tutti gli arcesi, o quantomeno, dei soggetti maschi di Arce. Questa è una delle indicazioni che

ARCE – Svolta su Serena? Con l’analisi del dna

ARCE – Una svolta dopo 14 anni dall’omicidio di Serena Mollicone è ancora possibile? Esistono ulteriori indagini che potrebbero portare alla soluzione del caso, attualmente ancora senza un colpevole? Queste le domande di una conferenza stampa, in programma il prossimo