Tag Archives: Serena Mollicone

ARCE – Un terzo carabiniere indagato

ARCE – Il terzo indagato nell’Arma per il delitto di Serena Mollicone è Francesco Suprano, sottufficiale originario di Itri, ora in forza alla caserma di Rieti. Suprano, a lungo in servizio all’Aquila, entrò tra gli effettivi nella caserma di Arce

ARCE – Omicidio Mollicone. Testimoni da riascoltare

La Procura non ha dubbi: presto la svolta e la verità. Verranno sentite nuovamente alcune persone informate sui fatti ARCE – Un’accelerata importante, quella data dalla procura di Cassino nel delitto Mollicone. Con l’iscrizione nel registro degli indagati del luogotenente

ARCE – Quatrale indagato anche per Tuzi

ARCE – E’ indagato anche per istigazione al suicidio del brigadiere Tuzi, suo collega. Il luogotenente Vincenzo Quatrale – ora in forza alla caserma di Cassino – quarto indagato per la morte di Serena Mollicone, non deve solo chiarire la

ARCE – Presto una controrelazione. “Vogliamo la verità”

ARCE – Delitto di Arce, presto una controrelazione. Dopo l’importante consulenza depositata dalla dottoressa Cattaneo – l’anatomopatologa che ha seguito tutti gli accertamenti sul corpo di Serena – ora la difesa dei Mottola (padre, madre e figlio) rappresentata dall’avvocato Francesco

ARCE – Papà Guglielmo: “La verità su Serena la conosco da 16 anni”

ARCE – Per tutti, quello della morte di Serena Mollicone, è un mistero lungo 16 anni. Per papà Guglielmo no. Anche ieri, ai microfoni di “La Vita in Diretta” su Rai Uno, ha ribadito una cosa fondamentale: «La verità sulla

ARCE – Delitto Mollicone. La porta resta la chiave del giallo

ARCE – Non è la prima volta che i media nazionali riaccendono i riflettori sul giallo di Arce. Ma ora che la verità sulla morte di Serena si fa più vicina, ora che le prime indiscrezioni della relazione della professoressa

ARCE – Omicidio Mollicone: Spuntano testimoni da ascoltare all’estero

ARCE – Il corpo di Serena potrebbe tornare a casa in ottobre, al massimo prima di Natale. Questa la speranza di papà Guglielmo, che dopo le ultime importanti indiscrezioni investigative circa la presenza di testimoni chiave da ascoltare all’estero su

ARCE – Omicidio Mollicone, dubbi sulle parole di Tuzi

ARCE – Il caso Mollicone torna all’attenzione dei media nazionali. Mercoledì sera lo speciale estivo della trasmissione di Rai Tre “Chi l’ha Visto?” ha fatto nuovamente il punto sulle indagini dell’omicidio della studentessa di Arce. Questa volta il programma condotto

ARCE – Proroga per il caso Mollicone aspettando le consulenze

ARCE – Bisognerà aspettare ancora qualche giorno per conoscere la verità sul caso Mollicone. Il procuratore della Repubblica del tribunale di Cassino ha annunciato di voler chiedere una proroga per il caso della giovane studentessa di Arce. Una scelta dettata

ARCE – Delitto di Serena, vicini alla verità

ARCE – Delitto di Arce, a giorni il deposito delle ultime relazioni attese dai consulenti. «In settimana sapremo. Un momento importante per l’inchiesta» ha ribadito ieri il procuratore di Cassino, Luciano D’Emmanuele. Importante in ordine a due punti fondamentali: quello

ARCE – Serena, si indaga ancora. Altri sei mesi per la verità

ARCE – Ancora sei mesi. La proroga c’è. E non poteva essere altrimenti, come spiegato dalla difesa della famiglia Mollicone, l’avvocato Dario De Santis. In ballo ci sono le conclusioni degli esami, gli ultimi richiesti (quelli sul dna sul corpo

ARCE – Serena, accertamenti sui vestiti

ARCE – E’ nell’informazione genetica contenuta in uno degli acidi nucleici più famoso del mondo (l’altro è l’rna) che va cercata la verità sulla morte di Serena Mollicone. Lo sa bene la Procura di Cassino, che grazie alla decisione del

ARCE – Tuzi, c’è ancora da scavare

ARCE – La tanto attesa conferma è arrivata. E direttamente dalla Procura. Il caso aperto sulla morte del brigadiere Santino Tuzi non verrà chiuso, soprattutto perché a chiedere la proroga delle indagini è stato direttamente lo scrupoloso e attento sostituto

ARCE – Caso Tuzi, la verità nelle carte

ARCE – Sono pagine che pesano come l’oro e come l’oro potrebbero avere un valore assoluto. È questo l’auspicio degli inquirenti e degli investigatori che le hanno redatte. Ma soprattutto dei famigliari di Tuzi. Nelle pagine arrivate sulla scrivania del

ARCE – Giallo di Arce: Mottola fa scena muta

ARCE – E’ ancora avvolto nel mistero il giallo della giovane Serena Mollicone. A distanza di oltre quindici anni sulla storia ancora troppi misteri irrisolti. Mercoledì pomeriggio Franco Mottola, l’ex maresciallo accompagnato dal suo avvocato Francesco Germani, è stato interrogato

ARCE – Serena, nuovi accertamenti

ARCE – Un nuovo incarico, quello affidato ieri mattina al comandante del Ris, il dottor Rapone, per proseguire negli accertamenti. Accertamenti che riguarderanno, sembrerebbe molto da vicino, gli esami in atto sul corpo di Serena, affidati all’anatomopatologa Cristina Cattaneo, direttrice

ARCE – Striscioni per non dimenticare. Quindici anni senza un perché

ARCE – Striscioni per non dimenticare Serena nel giorno della sua scomparsa. Ancora una volta Arce si sveglia con dei messaggi affissi nelle principali strade del paese. Sono passati quindici anni da quel primo giugno del 2001, giorno in cui

ARCE – Impronte e dna, al via i prelievi

ARCE – Prelievi di impronte e tracce genetiche a diverse decine di persone. Una possibilità nel dispositivo della riapertura delle indagini a firma del giudice Lanna. Una realtà, invece, proprio ora che tutte le forze investigative sono concentrate al massimo

ARCE – Sei mesi per Tuzi due per Mollicone. Una folle corsa per la verità

ARCE – Sei mesi per accertare la verità sulla morte di Santino Tuzi, ora che la Procura ha concesso la riapertura del caso. Poco più di due mesi, invece, (se non dovessero essere concesse proroghe) per le nuove analisi sul

ARCE – Ripartono le indagini su Tuzi

ARCE – SORA – Manca il provvedimento nelle mani della difesa, ma non la certezza. Le indagini sulla morte di Santino Tuzi saranno riaperte per un’ipotesi di istigazione al suicidio. Una svolta, quella dettata dalla  lungimiranza di una Procura più

ARCE – A caccia delle impronte decisive

ARCE – Sembra un circuito chiuso, quello su cui gli inquirenti stanno correndo per raggiungere la verità su Serena. Un circuito che sembrerebbe condurre sempre alla porta “incriminata”, quella contro cui – secondo le ipotesi avanzate dalla Procura di Cassino

ARCE – Serena, verità sotto i microscopi

ARCE – Sono iniziati ieri mattina, a Milano, gli esami autoptici sulla salma di Serena Mollicone. Gli accertamenti sono condotti dall’anatomopatologa Cristina Cattaneo, nominata come consulente tecnico dalla Procura di Cassino. Una decisione presa a seguito delle indagini che in

ARCE – Serena in viaggio verso la verità

ARCE – Il prezzo umano da pagare per la verità è stato davvero altissimo. Ma papà Guglielmo ha accettato in silenzio, tra le lacrime, quel passaggio innaturale del feretro di sua figlia davanti il suo negozio, tra quelle strade che

ARCE – Riesumato il corpo di Serena

ARCE – Riesumato intorno alle 9 di questa mattina il corpo di Serena. La riesumazione, è stata disposta dalla Procura di Cassino, che indaga sull’omicidio della studentessa. C’è voluto circa un’ora di lavoro al cimitero di Rocca d’Arce e intorno alle 10.00

ARCE – Le nuove verità su Serena

ARCE – Quella firma per consentire di riesumare il corpo di sua figlia gli sarà sembrata la cosa più difficile da fare. Eppure papà Guglielmo crede fermamente nell’operato della Procura di Cassino e di tutti gli investigatori che stanno divorando

ARCE – Omicidio Mollicone. Si torna in caserma

ARCE – Delitto di Arce, disposti nuovi accertamenti sulla porta contro cui Serena potrebbe aver battuto violentemente la testa. Ieri mattina, con l’intervento di un tecnico, gli inquirenti sono tornati ancora una volta nella caserma di Arce, ispezionata già a