A corrente alterna le ciociare, vince l’Isola, “Riperde” il Cassino – Auguri di pronta guarigione a Rino Frisenda

Il nostro articolo oggi non può prescindere dagli auguri sentiti per il calciatore Rino Frisenda in forza al Cassino calcio che durante lo sfortunato match di Melfi a due minuti dal fischio finale in uno scontro fortuito con il portiere melfitano Careri ha riportato una frattura composta della tibia sinistra, un terribile incidente che ha gettato nello sconforto prima i giocatori in campo e poi tutti i tifosi che amano questo sport, al calciatore adesso ricoverato nell’ospedale di Cassino vanno i nostri migliori auguri di un a pronta e rapida guarigione, FORZA RINO SIAMO CON TE.

Tornando alla giornata numero 23 dobbiamo ancora una volta parlare di una gran giornata per l’Isola Liri di Sandro Grossi che al cospetto del fanalino di coda Igea Virus ha centrato un’altra vittoria che porta punti e morale per la truppa del presidente Costantini che ora addirittura insegue il Cassino distante solo 2 punti, incredibile visto le risorse a disposizione della formazione del presidente Murolo.

Domenica trasferta pugliese in casa del Manfredonia certamente alla portata dei ciociari assatanati di punti per raggiungere da subito la salvezza obbiettivo minimo di questa stagione.

De profundis per il Cassino che alla prima del nuovo tecnico Sanderra affonda nella nebbia gelata dello stadio Arturo Valerio di Melfi sotto i colpi dei locali che con due reti nel primo tempo chiudono la partita a loro favore agganciando addirittura i ciociari a quota 31 punti.

Senza grinta e con scarse giocate la formazione del Cassino ha dimostrato che i nomi importanti se non amalgamati e motivati a volte non fanno la differenza, poi aggiungete anche la sfortuna di aver fallito un calcio di rigore all’ultimo minuto del primo tempo e la frittata e fatta con la consapevolezza di aver oramai abbandonato tutte le speranze di raggiungere la zona play-off obiettivo minimo per le ambizioni del presidente Murolo che starà ancora rimuginando sui mali della sua formazione.

Per la cronaca, il Cassino ha giocato in superiorità numerica per almeno 40 minuti prima di pareggiare l’espulsione di Vanacore con il rosso di capitan Martinelli nella seconda parte della gara.

E ora? Difficile fare programmi quando poi i risultati sono così deludenti.

Il prossimo turno vedrà il Cassino ricevere al Salveti l’Aversa Normanna che non naviga in buone acque.

Speriamo in una svolta in tutti i sensi per dare un valore a questa stagione che sta scivolando purtroppo nell’anonimato.

 

 

 

Max Marzilli

 

 

33
Da: ; ---- Autore: