Accoltellato alla schiena – Il ferito è stato trasportato in ospedale a Pontecorvo, l’aggressore arrestato

 

ARCE – Prima lo minaccia verbalmente poi, con un coltello a serramanico finisce per colpirlo alla schiena procurandogli una ferita.
L’episodio è accaduto nel tardo pomeriggio di domenica scorsa nel parcheggio antistante un locale sulla via Casilina, ad Arce.
Un 61enne del posto, M.V., nel corso di una discussione, ha finito per ferire con un fendente un 42enne di Arce, F.V., che si è ritrovato sanguinante per una ferita alla schiena. L’aggressore è stato fermato dai carabinieri di Arce, coordinati dal maresciallo Gaetano Evangelista e diretti dalla Compagnia di Pontecorvo agli ordini del capitano Pierfrancesco Di Carlo, e arrestato con le accuse di lesioni aggravate, minacce e porto illegale di armi o strumenti atti a offendere.
Tutto è accaduto in pochi minuti fuori dal locale: il 61enne, stando alle prime ricostruzioni sull’accaduto, avrebbe prima aggredito verbalmente il 42enne, minacciandolo di colpirlo con il coltello. Avvicinatosi all’altro uomo con l’intento di intimidirlo, lo avrebbe colpito nella zona lombare.
Immediata la chiamata ai soccorsi del 118 che hanno caricato il ferito e lo hanno trasportato all’ospedale “Pasquale Del Prete” di Pontecorvo, dove i medici gli hanno suturato la ferita.
L’arma bianca è stata posta sotto sequestro mentre il 61enne, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Cassino. Ignote, almeno al momento, le ragioni che hanno spinto l’uomo a mettere atto la brutale aggressione anche se indiscrezioni parlerebbero di una lite tra i due sfociata in seguito a una vincita in denaro che non sarebbe stata equamente divisa.

 

61
Da: ; ---- Autore: