‘Addio all’amico di tutti’ – Il parroco e il sindaco hanno ricordato l’anziano morto in un tragico incidente

COLFELICE – «Ci ha lasciato un ‘amico’ di tutti»: così padre Maurice Khun ha salutato Luigi Folcarelli durante l’omelia che ha tenuto ieri pomeriggio in un’affollatissima chiesa di S. Giuseppe e S. Gaetano.
Nessuno è voluto mancare per portare l’estremo saluto a quell’uomo simpatico che si intratteneva volentieri con i suoi compaesani, i colfelicesi che da giovane aveva dovuto lasciare per emigrare prima in Germania e poi in Australia per cercare fortuna all’indomani della seconda guerra mondiale, e che aveva ritrovato una quindicina d’anni fa, quando aveva deciso di ritornare nella casa della frazione di Villafelice, dove tuttora viveva con la moglie e il figlio.
‘Fortuna’ Luigi Folcarelli aveva fatto e alla dura vita dei campi è riuscito presto a sostituire quello dell’operaio specializzato, ma soprattutto non ha mai abbandonato la sua personalità giovanile, gioiosa perfino – come ha ricordato anche il sindaco Bernardo Donfrancesco che si è unito al ricordo affettuoso dell’anziano da parte della comunità – che lo rendevano benvoluto da tutti.
Le sue qualità ha ricordato anche il sacerdote che ha celebrato i funerali: «Dopo una vita non facile a causa dei grossi sacrifici che la situazione di emigrato sicuramente hanno richiesto, adesso una disgrazia l’ha portato via», ha detto padre Maurice strappando lacrime di commozione ai presenti.
Come si ricorderà, infatti, Luigi Folcarelli, 74 anni compiuti, ha perso la vita martedì sera mentre, in sella alla sua Vespa, percorreva la strada regionale 82 nel territorio del vicino paese di Arce, dove l’anziano si era recato per fare la spesa in un discount. Secondo la ricostruzione degli avvenimenti, eseguita dai carabinieri della compagnia di Pontecorvo coordinati dal capitano Di Carlo e dal tenente Maieli, l’uomo sarebbe stato colto da un malore improvviso che avrebbe determinato la perdita di controllo del motorino, che ha finito per schiantarsi contro il muretto di cinta che costeggia la carreggiata. Inutile il trasferimento all’ospedale Spaziani di Frosinone: Luigi Folcarelli, che da ieri riposa nel cimitero comunale, non ce l’ha fatta, ma ai suoi amici piace pensare che forse anche mentre tornava a casa, martedì, ripensava a qualcuna delle straordinarie esperienze fatte oltreoceano e che spesso amava raccontare.

23
Da: ; ---- Autore: