‘Agli assessori 6mila euro di caffè. Per i precari della Riserva niente’ – La critica di Antonio Fraioli

ARCE – «Come si sono trovati i soldi per i caffè degli assessori regionali, così Marrazzo trovi le risorse per pagare i Co.co.co. della Riserva».
E’ ancora una volta il presidente della Riserva Naturale d’Isoletta Antonio Fraioli a criticare duramente il mancato invio di fondi per pagare i lavoratori precari dell’oasi naturale.
«Nonostante le promesse dell’onorevole Zaratti – ci ha detto Fraioli – fatte durante un incontro nella nostra Riserva e nonostante le rassicurazioni scritte pervenute dai dirigenti della Direzione Regionale Ambiente e Cooperazioni tra i Popoli, non c’è rimasto più un soldo da stanziare per i lavoratori Co.co.co. che hanno operato presso questo ente. Eppure giornalmente – rincara polemico il presidente – mi trovo davanti svariati articoli di stampa che parlano di riqualificazione della Regione Lazio soprattutto per le spese sostenute negli ultimi tempi. Seimila euro tanto costa la fornitura di caffè, del quale pare che ad ogni assessore vengano servite in media 14 tazzine al giorno. A questo punto mi chiedo: come mai per tutte queste “lodevoli” iniziative i soldi si trovano? Lo chiedo al presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, invitandolo ancora una volta a voler porre rimedio a tale inadempienza nei riguardi di lavoratori che hanno diritto di vedersi corrisposte le loro spettanze. Ma le speranze per questi lavoratori – ha concluso Fraioli – sono proprio poche, eppure con tutti questi caffè… gli assessori dovrebbero essere ben svegli».

99
Da: ; ---- Autore: