All’accademia della Nunziatella per fare la ‘rivoluzione in rosa’ – E’ tra le prime tredici ragazze d’Italia

ARCE – La «rivoluzione rosa» è anche un po’ arcese.
Marta Dragonetti, sedicenne di Arce, ce l’ha fatta. E’ tra le prime tredici ragazze d’Italia a rompere la tradizione, durata ben 220 anni, entrando nella Nunziatella di Napoli, la celebre scuola militare dell’esercito. Lo storico e prestigioso istituto, da quest’anno, non è più ad esclusivo appannaggio maschile e per la giovane arcese si avverrà un sogno di indossare la divisa dell’Esercito Italiano. Dopo un lungo e difficile iter selettivo e formativo pressi il centro di Foligno, Marta ha superato brillantemente il concorso posizionandosi al quarantaduesimo posto tra i 160 ammessi complessivi e gli oltre mille aspiranti. Unica ragazza ciociara, da alcuni giorni la “miss milizia” ha fatto il suo ingresso assieme alle sue colleghe nell’antico istituto che ha formato anche il re d’Italia Vittorio Emanuele III e l’ex ministro della difesa Arturo Parisi. Sveglia alle 6.30, riordino della camerata che ospita tutte insieme le allieve e i loro caporali donne, e poi giù in classe a studiare materie classiche o scientifiche a seconda dell’indirizzo prescelto. Nel pomeriggio poi via libera a tutte le attività più tipicamente militari: dall’addestramento formale alla scuola di comando; regolamenti e addestramento al combattimento, armi e tiro, istruzione sanitaria. Marta, ragazza molto dolce e carina, ha sempre mostrato interesse per la scuola militare e per la vita militare, pur non avendo particolare sollecitazioni dai familiari ed esempi militari in famiglia. «Appena saputo dell’apertura del concorso anche alle donne – ha raccontato con soddisfazione la mamma Malina – ha voluto partecipare a diversi concorsi impegnandosi oltremodo per riuscire a vincere».
 

82
Da: ; ---- Autore: