Ambulanti abusivi nel mirino di esercenti e Vigili – Un annoso problema

ARCE – Fronte comune contro gli ambulanti “irregolari”.
Amministrazione e associazione cittadina dei commercianti ed artigiani affrontano l’annoso problema delle vendite itineranti. In un incontro avvenuto nelle scorse settimane tra il direttivo dell’associazione, il consigliere delegato Annalisa Quattrucci e il comandante della Polizia Locale Giampiero Marzilli si è cercato di trovare una soluzione. Durante l’incontro, oltre al problema ambulanti, i membri del direttivo hanno sollevato una serie di questioni riguardanti anche  il mercato settimanale e la rassegnazione dei posti rimasti vacanti nel settore ortofrutticolo. Anche in quest’ambito le difficoltà strutturali non mancano. Gli spazi nel centro del paese sono infatti limitati e sarebbero necessarie somme importanti per realizzare aree dedicate alla vendita e al parcheggio al fine di poter dare nuova linfa ad uno dei pochi eventi che vivacizza ancora il centro storico di Arce.
Il presidente, Alfredo Pescosolido, ha rinnovato l’intenzione dell’associazione di collaborare con l’amministrazione. A tal proposito sarà importante l’adesione al progetto dei “Centri commerciali naturali”, finalizzato proprio alla realizzazione di interventi per il rilancio del commercio e dell’artigianato con il contributo della Regione Lazio.
«Aderendo ai Centri commerciali naturali – ha detto Pescosolido – la nostra associazione avrà modo di accedere ai fondi che di anno in anno la Pisana stanzia per la realizzazione di opere di viabilità e urbanistiche finalizzate allo sviluppo economico delle aree interessate. Il lavoro deve essere svolto insieme all’amministrazione perché poi dovrà essere proprio quest’ultima a presentare il nostro progetto in Regione e a gestire i fondi che ci verranno affidati. Ma questo – ha precisato il presidente – non è l’unico progetto su cui stiamo lavorando con il consigliere Quattrucci. La Provincia si appresta a realizzare uno sportello per il minicredito e noi vorremmo divenirne i referenti sul territorio aprendo, magari, uno sportello per delle consulenze».
«Lo scopo dell’amministrazione . ha detto, invece, il consigliere delegato alle attività produttive Annalisa Quattrucci – è garantire il rispetto delle regole, nella salvaguardia, comunque, degli interessi di tutti i cittadini e, nel caso specifico, dei commercianti e degli artigiani».

58
Da: ; ---- Autore: