‘Anomalie nel bilancio segnalate dalla Corte dei Conti, la delibera non è stata notificata al Consiglio comunale’ – ‘Roccadarce Progetto Comune’ chiede spiegazioni al sindaco Pantanella

Con una interrogazione a risposta scritta, indirizzata al sindaco Pantanella, anche nella sua veste di presidente del Consiglio comunale, i consiglieri del gruppo “Roccadarce Progetto Comune” vogliono conoscere le motivazioni della mancata comunicazione alla massima Assise cittadina della deliberazione numero 206/2013 della corte dei conti (concernente l’esame dei Bilanci e delle spese di questo Comune) inviata al presidente del Consiglio comunale e pervenuta all’Ente addirittura il 25 ottobre 2013. I consiglieri comunali Antonello Quaglieri, Mario Lancia e Daniele Simone fanno presente che «la sopracitata nota della corte dei conti è stata richiesta in copia in data 20 agosto 2014 dal gruppo consiliare di minoranza (scaturito dalle elezioni comunali di maggio 2014) avendone indirettamente appreso dell’esistenza solo a seguito della trattazione di una delibera di Consiglio comunale, nella quale nell’affrontare un altro diverso argomento, si face un riferimento a una nota della corte dei conti pervenuta all’Ente, ma di cui nessuno di noi era stato informato; solo in tale circostanza i consiglieri dell’attuale minoranza venivano indirettamente a conoscenza dell’esistenza di tale importante documento a circa un anno dall’arrivo in Comune». «Dopo averne fatto richiesta e sollecito per averne copia, i sottoscritti hanno preso visione del documento e preso atto degli importantissimi rilievi formulati dalla corte dei conti e dalle richieste di chiarimenti delle svariate anomalie del Bilancio comunale del Comune, tra cui la criticità nella gestione dei residui, una situazione che appare sintomatica dell’utilizzo per spese correnti di entrate di cassa vincolate non ricostituite a fine esercizio, la consistenza di debiti di finanziamento superiori al limite del 150 per cento delle Entrate correnti e altre importanti anomalie che da tempo la minoranza che fa riferimento al capogruppo Quaglieri ha sempre segnalato nelle varie discussioni del Bilancio». Spiega Quaglieri: «Il nuovo assessore al Bilancio ha recentemente affermato in Consiglio che noi della minoranza, come un disco rotto, segnaliamo sempre le stesse anomalie sul Bilancio del nostro Comune. Vorremmo sapere se almeno lui ha avuto modo di leggere questa dura analisi della corte dei conti e se ritiene che dica cose diverse da quelle che abbiamo sempre contestato noi. Ora chi è il disco rotto. Visto che la corte dei conti disponeva la trasmissione della discussa deliberazione del Consiglio comunale di Roccadarce e che tale disposizione è stata disattesa in quanto i consiglieri di minoranza (della consiliatura 2009-2014) non hanno mai ricevuto copia della sopracitata nota, i consiglieri hanno chiesto: la motivazione di tale grave omissione, ritenendo tale ingiustificato comportamento lesivo del ruolo dell’organo consiliare e delle sue prerogative; quali misure ha adottato l’Ente per eliminare le anomalie accertate». «In attesa della dovuta risposta si sono riservati i provvedimenti che riterranno più opportuni e hanno invitato l’amministrazione a trasmettere copia della deliberazione numero 206/2013 della corte dei conti a tutti i consiglieri comunali in modo che si rendano conto dei rilievi formulati».

34
Da: ; ---- Autore: