‘Arce deve essere una città’ – E chiedono il riconoscimento dei meriti civili al gonfalone

ARCE – L’amministrazione comunale di Arce avvierà l’iter per ottenere il titolo di “Città”.
In questi giorni l’assessore alla Cultura, Brigida Fraioli, e il presidente del consiglio comunale, Gianfranco Germani, hanno avviato le procedure per richiedere il prestigioso riconoscimento.
In Italia si possono fregiare del titolo di città quei comuni che ne siano stati insigniti dalle autorità previgenti alla nascita dello Stato italiano nel 1861, oppure a cui è stato conferito per decreto del Presidente della Repubblica Italiana in virtù della loro importanza storica o civica.
Il titolo, attraverso un particolare iter, viene conferito con specifico provvedimento avente forma di decreto del Presidente della Repubblica, di iniziativa autonoma o su proposta del Governo o del comune interessato.
L’appellativo di città può essere concesso ai comuni insigni per particolari ricordi, monumenti storici e per l’attuale importanza.
Il titolo viene successivamente trascritto nel registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato, dove i municipi riconosciuti “città” spetterebbe, nello stemma, la presenza della corona muraria.
Secondo il presidente Germani e l’assessore Fraioli, il comune di Arce potrebbe ambire al riconoscimento del titolo per gli eventi storici di cui è stato protagonista nel suo territorio e per i numerosi beni monumentali ospitati. Insieme a questo iter, l’amministrazione comunale intende chiedere anche il riconoscimento dei meriti civili al gonfalone, per le battaglie che hanno visto protagonista il paese nell’ultimo conflitto mondiale.

65
Da: ; ---- Autore: