Arce – N. Cassino 2-1 – Scontro al vertice al L. De Santis, l’Arce sfida il Cassino nelle primissime posizioni della classifica per la lotta al torneo dei play-off, solo un punto separava le due squadre, quota 55 contro i 54 punti degli ospiti

Arce: Leonetta, Zazza, Parisi, Cestra, Sardellitti, Maura, Lembo, Bianchi, Ambrifi, Corsetti, Carosi. A disp.: De Santis, De Angelis, Tomassi, Caringi, Simoncelli, Ojjenkunle, Izzo. All. Campolo.

Cassino: Zolla, Palma, Rotondo, Turco, La Manna, Mancini, Di Vito, Di Pastena, Calcagni, Risi, Carbone. A disp.: Pocino, Verecchia, Venturini, Piroli, Palobi, Bucolo, Prisco. All. Prisco

Marcatori: 14° Corsetti, (rig.) (A.), 26° Calcagni (C.), 30° Corsetti  (A.).
Ammoniti (Arce) Leonetta, Zazza, Ambrifi. – (Cassino) Zolla, Palma, La Manna.
Sostituzioni.: (Arce) 46° Bianchi x Tomassi, 70° Carosi x De Angelis, 86° Corsetti x Ojekulne – (Cassino) 80° Di Pastena x Prisco, 82° Rotondo x Palombo, 91° Mancini x Bucolo.

Arbitro: sig. Greco di Roma 1.

ARCE – Le primissime battute mettono in evidenza il piglio dell’Arce ad imporre il proprio gioco, ma è il cassino ad avere le prime due occasioni all’8° e all’11° con Carbone e Risi che approfitta di errori di assestamento della difesa giallo-blu andando di pochissimo fuori bersaglio. La reazione dell’Arce è rabbiosa, Corsetti preme sull’acceleratore e getta lo scompiglio in area bianco-blu; l’azione del vantaggio è opera di Lembo che va sulla fascia destra e punta il vertice basso, aggira e penetra in area, il recupero del difensore è da tergo agganci dolo sulle gambe in piene area piccola, rigore sacro, va Corsetti sul dischetto e silura sulla sinistra l’impotente Zolla. Il Cassino tenta la reazione ma si scopre pericolosamente ed al 21° e 24° sta per capitolare con Lembo servito lungolinea da Zazza e Corsetti  che gira a sfiorare il sette conquistando un gran pallone dal limite centrale dell’area. la fortuna assiste però letteralmente gli ospiti, Calcagni va a disturbare un facile recupero di Leonetta, ma la polvere del terreno di gioco lo tradisce e la palla gli sfugge, l’attaccante cassinate non si fa pregare a rincorrerla e spedirla in rete per il pari. È il minuto 26. Quattro minuti dopo la difesa del Cassino gli restituisce la cortesia, ma stavolta è Corsetti che ruba la sfera a Mancini, ultimo difensore e va su Zolla in uscita trafiggendolo in uscita per il vantaggio Arcese gettando gli undici cassinati nello scompiglio più totale con l’allontanamento di mister Di prisco e con la capitolazione definitiva ad ripartenza dell’Arce.Il rientro sul terreno di gioco è un arrembare disordinato dei bianco-blu, finalmente, però oggi mister Campolo ha tutti i gli elementi al proprio posto, dicasi del regista del reparto difensivo giallo-blu Cestra a fare il gioco che gli ora gli riesce meglio, tenere un reparto difensivo a fare il proprio dovere a differenza di qualche altra gara casalinga. Le folate offensive del Cassino sono comunque pericolose ed è sempre Calcagni al 12° s.t. ad andare vicino al pari dal limite alto di poco ed al 20° La Manna che si vede parare da Leonetta un tiro che solo la giornata di grazia del portierone poteva evitare. Ancora al 71° il grande Leo nega il goal a Turco che rientra dal fondo lato sinistro e riesce a portarsi a tu per tu  con l’ultimo uomo Arcese, l’avvicinarsi del 90° mette le ali ai piedi di Corsetti e compagni ribattendo colpo su colpo e portando fino al 93° (tre minuti di recupero) con l’ingresso di Ojiekunle (Blek) che tiene palla e per poco non arrotonda il risultato su l’ennesima ripartenza Arcese.

129
Da: ; ---- Autore: