Arce – N. Circe 1-1 – Grazie ad una serie di risultati favorevoli. L’Arce raggiunge l’agognata salvezza senza disputare il torneo dei play-out; più di tutti gli altri risultati, è il pari del Pignataro in quel di Bassiano che ci permette di stare un punticino fuori, certo con quella rosa, mister Ciardi si sarebbe aspettato di tribolare meno, ma alla fine va bene anche così per ripartire nel prossimo campionato senza ripetere certi errori

Arce: Leonetta, Della Bona (53° Tasciotti), Parisi, Iori, Cappelli, Cappelli, Capobianco, Massari C (K) (70° Fiorentini), Massari A., De Angelis (62° Bianchi), Valev, Colella. A disp.: Pesce, Fiorentini, Neri, Di Vito, Bianchi, Tasciotti, Laviola. All. sig. Ciardi

N. Circe:  Bernola, Fedeli, Bernardo, Masini, Onorato, Riccolani, Monti, Falso (50° Omizzolo), Di Roberto, Rinaldi, Croatto (79° Berti. A disp.: Omizzolo, Fiore, Sannino, Cinelli, Berti, Repele. All. sig. Marzella.

Marcatori: Fiorentini (Arce) – Masini (N. Circe)
Ammoniti: Massari C. (Arce)
Arbitro : Sig. Scacco (Roma 2)

ARCE – La gara di oggi vedeva al L. De Santis un duro impegno per l’Arce contro la già promossa  con largo anticipo al campionato di eccellenza N. Circe, ma non per questo, i Pontini hanno concesso veramente poco agli Arcesi giocando una gara di facile controllo di tutte le possibili iniziative degli avanti giallo-blu, infatti la prima frazione di tempo si concludeva quasi con un nulla di fatto con solo due sporadici episodi di Valev al 41° che va di poco alto sulla traversa dalla distanza e al 44° con De Angelis che devia di testa su cross dalla estrema destra di Della Bona addosso al bravo Bernola che mette in calcio d’angolo.
La ripresa vede alzare il baricentro della squadra da parte del mister per operare un pressing maggiore con l’inserimento di Tasciotti al posto di Della Bona e De Angelis, non in eccellente condizione con Bianchi, si vede più movimento ma è comunque agevole l controllo da parte dei Pontini alle elaborate azioni d’attacco dell’Arce. La mossa vincente arriva al 70°, come accade di rado, mister Ciardi fa uscire Massari C. e inserisce Fiorentini spostandolo avanzato sulla fascia destra, ed proprio questa mossa che produce il vantaggio dell’Arce al 73°, una caparbia azione di Valev sulla fascia destra mette in movimento Tasciotti, anche lui entrato da pochissimo, sul vertice destro, che va a servire proprio Fiorentini che aveva seguito spostato più al centro, palla al piede nota il portiere in uscita e lo supera con un delicato pallonetto per il vantaggio dell’Arce. E’ chiaro che la superiorità degli ospiti è netta, ci mancherebbe altro, gli affondi dei vari Di Roberto (ex) e compagni non si fanno aspettare con le folate di Monti a destra,  bastano pochi minuti e al minuto 82°,in una mischia creata ad arte, il Bravo Leonetta respinge male a ridosso della linea di porta, la presenza massiccia dei Pontini in Area permette al difensore centrale Masini di trovarsi a sospingere la palla vagante in fondo alla rete per il giusto pareggio. Si ristabiliscono così le distanze per un  finale di gara senza altre improbabili emozioni consapevoli dei risultati che giungevano dagli altri campi che davano l’obbiettivo.

 

144
Da: ; ---- Autore: