Arce-V. Broccostella 0-2 – Giustamente e severamente puniti dallo scarso impegno e forse anche, da un po’ di presunzione dalle cosiddette colonne portanti dello spogliatoio, in due gare completamente da dimenticare, è stato compromesso quanto di buono si era prodotto ritrovando l’Arce invischiato nella zona retrocessione inespertamente; ma il calcio è anche questo, il disimpegno non paga mai

Arce: Leonetta, Della Bona, Parisi (83° Guida), Iori, Cappelli, Massari A., De Angelis (81° Tasciotti), Neri, Laviola (81° Massari C.), Corsetti, Valev. A disp.: Iafrati, Capobianco, Evangelisti, Guida, Massari C., Tasciotti, Fiorentini. All. sig. Ciardi

Broccostella: Giustini, Decorsi-P., Cirelli, Bruni l. (86° D’Ambrosio), Mantova, Caldaroni, Caravella (90° Capobianco D.), Farina, Reali, Pompilio, Parenti (62° Bruni M.. A disp.: Mastropietro, Bruni M., D’Ambrosio F., D’Ambrosio S., Vitale, Capobianco D., Recchia. All. sig. Nanni.

Marcatori: Bruni, Reali.
Ammoniti. (Arce) Iori, De Angelis, Corsetti. – (Broccostella) Bruni L., Caldaroni, Caravella
Arbitro: sig. Cenci  sez. di Cassino

ARCE – Una gara che ha ben poco da dire, un primo tempo dove abbiamo annotato solo le scorribande degli ospiti nell’area giallo blu, tenendo sotto pressione i padroni di casa che si limitavano a ripartenze fatte solo di lanci a scavalcare nel vano tentativo di raggiungere i nostri bomber a dire poco inconcludenti e facilmente irritabili, tanto da essere minacciati di espulsioni dal Cassinate sig. Cenci. Le occasioni più nette le fa vedere il Broccostella con il motivato ex di turno L. Bruni, al centro della difesa imposta tutto mettendo in moto i due esterni Caravella e Parente e al 15° sfiorano il vantaggio con Farina che si inserisce dalle retrovie e va a girare rasoterra al limite dell’area piccola sfiorando il palo alla sinistra di Leonetta. Ci riprova Bruni al 27° che gira al volo dalla distanza dopo una respinta maldestra della difesa Arcese, e va a lambire a mezza altezza il palo destro della porta. L’Arce capisce che non sta giocando e negli ultimi minuti sembra volersi scuotere, infatti Neri che sostituisce come può l’infortunato Colella, tra il minuto 42 e 43 mette in condizioni prima Laviola che manca completamente l’aggancio solo in area, poi Corsetti, che dal vertice sinistro area piccola sfiora la base del palo sinistro. Si rientra negli spogliatoi forse convinti che gli ospiti stanno mollando non tenendo conto di quanto fatto fino allora.
Si rientra ripartendo velocemente ma sicuramente poco convinti, infatti dopo una punizione di Corsetti  a sorpresa che va al lato, il Broccostella riprende il martellamento, si capisce fin troppo che il gioco Arcese è frammentario privo di qualsiasi dialogo a centro campo e al 57° solo Leonetta sventa la botta sicura di Caravella che colpisce di testa in tuffo su un bel traversone di Reali dalla sinistra. È il preludio al goal degli ospiti che arriva proprio da Luca Bruni al 75° si inserisce  a sinistra dalla sua posizione centrale a raccogliere un pallone perso (forse) quasi alla base del palo sinistro di Leonetta e lo fa passare sotto le sue braccia per il vantaggio del Broccostella. L’Arce accusa il colpo e sbanda come al solito e tre minuti dopo subisce il raddoppio ad opera della punta Reali che da lezione di calcio serio, si destreggia all’interno dell’area di rigore dopo aver ricevuto in un bel fraseggio alla tre quarti e in mezzo a due difensori riesce a girarsi e sferrare un fendente a mezza altezza a cui nulla può il povero Leonetta. Da quel momento per gli ospiti, ormai consapevoli dell’inconsistenza dell’Arce, basta far girare la palla con i soliti passaggi di alleggerimento a trascorrere i pochi minuti rimanenti per portare a casa una meritatissima vittoria che li pone in zona sicurezza per la salvezza guardando adesso l’Arce dall’alto tenendo conto che nella prossima gara siamo attesi in quel di Sezze e la situazione potrebbe peggiorare ulteriormente.

 

148
Da: ; ---- Autore: