Aree industriali da collegare tra Colfelice e Roccasecca – La proposta e le sue opportunità in una delibera di giunta da presentare al Cosilam

COLFELICE –  Una strada che colleghi le aree industriali di Colfelice e di Roccasecca: la proposta, firmata dalla giunta municipale, tuttora “monca” di un assessore con la delega di vicesindaco dopo le dimissioni di Rocco Di Rollo, sarà presto presentata al Consorzio per lo sviluppo industriale del Lazio meridionale (Cosilam).
«La nostra richiesta è giustificata dalla considerazione che i Comuni di Roccasecca e di Colfelice sono soci del Cosilam e che il piano regolatore territoriale del Consorzio comprende aree destinate alle attività produttive rispettivamente in entrambi i comuni e che tali aree sono ubicate in zone contermini – si legge nella delibera – presso le località Antera e Selva Camponi, lungo l’asse autostradale A1. Inoltre il Piano prevede il collegamento tra le due aree mediante infrastrutture stradali, anche per il fatto che attualmente alcune industrie di Roccasecca avviano giornalmente, mediante autocarri, la loro produzione presso un’altra industria sita a Colfelice, il che determina un costoso e pericoloso movimento lungo le arterie viarie interne, non idonee al traffico dei mezzi pesanti».
«Alla luce di queste motivazioni – prosegue il dettato della delibera di giunta presieduta dal sindaco Bernardo Donfrancesco – si rende particolarmente necessario provvedere alla realizzazione di strutture viarie di collegamento tra le due aree in conformità a quanto previsto dal piano regolatore triennale del consorzio industriale. La presenza di tali infrastrutture, poi, consente di incentivare l’occupazione, creare le condizioni per attrarre risorse e investimenti, favorire insomma l’insediamento di nuove attività produttive nei due comuni del Cassinate».
Ma l’intervento assicurerebbe anche un più agile e facile collegamento automobilistico e personale tra Selva Camponi, nel comune di Colfelice, e Antera, nel territorio di Roccasecca.
La delibera di giunta è stata quindi inviata al presidente del Cosilam, il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, e al sindaco dell’altro comune coinvolto perché provveda a formulare analoga richiesta e avviare così l’iter procedurale necessario alla realizzazione dell’opera.

36
Da: ; ---- Autore: