Arriva alla stazione, si denuda e si lava le parti intime, denunciato 42enne – Ha dato false generalità

ARCE – Con l’auto ha raggiunto la stazione ferroviaria di Castro dei Volsci. Una volta arrivato lì, è sceso dalla macchina ed entrato in un supermercato per acquistare due bottiglie di acqua con le quali, dopo essersi spogliato degli indumenti, ha iniziato a lavarsi le proprie parti intime. Senonché è stato immediatamente notato da passanti e viaggiatori, alcuni dei quali lo avrebbero anche apostrofato per i gesti osceni di cui si stava rendendo protagonista. L’uomo un 42enne residente ad Arce, per tutta risposta si è anche innervosito, rispondendo in malo modo a chi lo redarguiva e continuando, imperterrito, nella sua “pratica” alla luce del sole. Poi, quando qualcuno ha avvertito i carabinieri che, giunti sul  posto dalla Compagnia di Frosinone, diretta dal capitano Pietro Dimiccoli, hanno denunciato a piede libero l’uomo per atti osceni in luogo pubblico. Come se non bastasse, alla richiesta di fornire le sue generalità, il 42enne “esibizionista” avrebbe fornito ai militari dati falsi. Alla prima accusa, dunque, si è aggiunta anche quella di falsa attestazione di generalità a pubblico ufficiale. L’uomo, infine, è stato anche proposto per il foglio di via obbligatorio.

34
Da: ; ---- Autore: