Attenzione puntata sul metanodotto – L’opera, se approvata, attraverserà anche la frazione di Isoletta

ARCE – Metanodotto, un consiglio ad hoc per l’approvazione del progetto e delle opere compensative.
Il presidente del consiglio comunale Gianfranco Germani, ha convocato per questa sera, alle 20, una nuova seduta della massima assise civica.
Unico punto in discussione è l’autorizzazione alla costruzione sul territorio della frazione d’Isoletta del metanodotto Busso-Paliano, tratta che fa parte del progetto ben più ampio di realizzazione della nuova dorsale “DN20”. Il sindaco Roberto Simonelli, alcune settimane fa, aveva annunciato l’accordo raggiunto con la ditta appaltatrice dei lavori, per la realizzazione di un’opera compensativa a beneficio degli abitanti della frazione. Questo impegno, che consiste nella realizzazione di un impianto per la metanizzazione della frazione, dovrebbe essere formalizzato con l’approvazione del progetto in discussione proprio questa sera. Sia l’ex presidente della Riserva Naturale Antonio Fraioli, che il consigliere d’opposizione Marcello Marzilli, avevano sollecitato l’amministrazione comunale a chiedere quest’opera compensativa in considerazione anche dal fatto che il territorio dell’Oasi è già pesantemente penalizzato dagli attraversamenti dell’autostrada del Sole, dell’importante dorsale elettrica e, in ultimo, dalla linea ad alta velocità Tav.
Il consiglio, come ormai è consuetudine, sarà anche l’occasione per i consiglieri d’opposizione di presentare le interrogazioni sull’attività amministrativa. Tra le questioni più importanti, senz’altro, tornerà al centro del dibattito politico la realizzazione del nuovo plesso scolastico di via Magni. Proprio nell’ultima seduta il sindaco e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Lucio Simonelli, avevano annunciato la definitiva ripresa dei lavori. Ma, a quanto pare, il cantiere è ancora bloccato e i motivi ancora non sono noti.

26
Da: ; ---- Autore: