Avvocato per il Palazzo cercasi – Un incarico esterno da quindicimila euro annui. Scadrà insieme al mandato. Una lunga gestazione: dalla delibera alla sua entrata in vigore sono passati cinque mesi

Il Comune cerca avvocato. E’ stato pubblicato nei giorni scorsi un avviso pubblico per la selezione di un legale per il patrocinio dell’ente, relativamente ai contenziosi di natura civile, dinanzi al Giudice di Pace, Tribunale e Corte d’Appello. E per svolgere un funzione stragiudiziale a supporto degli uffici e degli organi di governo. Si tratta in realtà di un affido d’incarico esterno in convenzione, valevole fino alla scadenza del mandato elettorale e con un compenso forfettario annuo di 15mila euro, oltre iva e oneri previdenziali. La selezione verrà effettuata dal responsabile del servizio amministrativo e si baserà sulle competenze riportate sul curriculum dei candidati, tenendo in particolare considerazione le affinità delle esperienze di lavoro avute con l’attività che si dovrà svolgere nell’ente e degli anni di iscrizione all’albo degli avvocati. Per partecipare alla procedura di selezione è necessario essere cittadini italiani; non aver riportato condanne penali; avere il godimento dei diritti civili e politici; essere iscritto all’albo degli avvocati; avere lo studio professionale all’interno del territorio della provincia di Frosinone ed in ultimo non trovarsi in conflitto con interessi con l’amministrazione comunale. Le domande dovranno pervenire al Comune di Arce entro le ore 12 di lunedì 23 marzo, a mezzo raccomandata oppure con consegna a mano presso il protocollo oppure con invito tramite posta elettronica certificata.
Una curiosità, la delibera di giunta che istituisce l’avvocatura civica è stata fatta il 6 ottobre 2014 e resa efficace con la pubblicazione nell’albo pretorio on line lo scorso 13 marzo. Una gestazione amministrativa a dir poco lunga.
 

200
Da: ; ---- Autore: