Barcellona con la grinta costringe Veroli al terzo stop su quattro gare 88 a 87 – Termina a favore dei siciliani l’anticipo del venerdì tra Barcellona basket e Prima Veroli Parziali: 23-18, 45-38, 68-64, 88-87

Per diverse ragioni l’anticipo siciliano tra la neo promossa Sigma e la quotata Veroli ha molti motivi per essere determinate per la stagione delle due formazioni, i padroni di casa dopo la decisione del giudice sportivo che li ha privati di una vittoria conquistata sul campo e dopo la vittoria di Pistoia guardano a questo test con molta fiducia cercando di regalarsi una gran soddisfazione, quella di battere una grande.
Veroli invece deve dimenticare la partenza a handicap delle due partite casalinghe concesse agli ospiti, Udine e Venezia ed invertire la marcia magari ripetendo la gara di Imola
In settimana lo staff dirigenziale ha concesso un’altra pedina a coach Cavina ingaggiando dalla B dilettanti Damiano Brigo, 37 anni, pivot, 209cm, ex Virtus Bologna, Rimini, Ferrara, Forlì, Vigevano per non dare alibi alla sua stagione, prende il posto del giovane Iannarilli ancora immaturo per questa categoria.
Al pronti e via subito avanti Veroli che aggredisce stordendoli i padroni di casa, massimo vantaggio per gli ospiti un + 6 ben augurante.
Ma coach Pancotto sprona i suoi soprattutto sul lato emotivo ad essere più compatti e ad aggredire gli avversari, la squadra supportata da Pancotto e di Crispin bocca da fuoco di prima scelta riesce a stordire e tramortire gli ospiti passando in vantaggio e chiudendo avanti di 5, 23-18 con Cardinali assoluto protagonista.
Per Veroli finalmente Jackson che si erge a migliore dei suoi.
Nella seconda frazione stessa trama già vista della gara subito a punti i padroni di casa e Veroli sempre ad aggredire, sale a sette il vantaggio dei locali anche grazie ad un Cardinali stratosferico che con una bomba infiamma il palazzetto siciliano. Veroli rimane attaccata con Kavaliauskas che va in doppia cifra raggiungendo Jackson fermo da un po’. Devono passare 12 minuti per andare a referto con Reynolds che segna i suoi primi due punti, per lui problemi d’ambientamento.
Coach Pancotto fa roteare 9 atleti su 10, meno per Veroli con 7 su 10.
Finisce il primo tempo con il risultato di 45 a 38 per Barcellona.
Veroli mostra subito i denti alla partenza anche grazie alle bombe di Brkic 2 su 2 e ciociari a meno uno, bella la  grinta messa dai ragazzi di Cavina che non vogliono esitare oltre, sbaglia Jackson il pallone del sorpasso e Barcellona ringrazia.
Veroli va in tilt lasciando ai padroni di casa tutto il palcoscenico, questi ne approfittano subito portandosi avanti 60 a 50, +10 a 3 e50 dalla fine. A referto vanno 9 atleti su 11 con Ghiacci autore di una bomba e salendo a 13 punti il migliore dei suoi con Bucci che lo imita, anche lui bomba e 12 punti per lui.
Per Veroli finalmente il vero folletto di Villanova prima della fine del quarto, per lui due su due dalla lunetta e bomba della riscossa, questo è il giocatore che Veroli aspettava.
Veroli chiude il tempo passando da meno 12 a meno 4 rimanendo purtroppo per Barcellona ancora attaccata alla gara, l’ultimo quarto sarà emozionante, 68-64.
Il primo errore lo commette Veroli il primo canestro lo segna De Ros per il + 6, sbaglia ancora Veroli che va in confusione con i passi fischiati a Brkic e all’errore di Binetti, Barcellona ci mette del suo e non ne approfitta per staccare i ciociari, la gara rimane incerta e appesa ad un filo sottile.
La gara a 5 minuti dalla fine vede le due formazioni ancora lontane dal bonus falli 2 per parte, salgono quotazioni dei ciociari ma ora le due squadre si temono e non vogliono sbagliare, Crispin va dentro a canestro anche grazie al ferro che lo aiuta 74 a 68, due vantaggi per i siciliani.
Il time out di Cavina non porta benefici a Rosselli che sbaglia un possesso sul contropiede errore anche di Acharra, squadre frenate si attende la svolta, prova a darla Gatto con una bomba lunga che porta i suoi a -3.
Pancotto tira fuori Cardinali e butta nella mischia Hicks, intanto Jackson sale a 18 punti diventando il miglior realizzatore della gara.
A due minuti dalla fine 78 a 75 e palla regalata ai siciliani, questa potrebbe essere la svolta della gara.
Recupero miracoloso di Jackson con fallo su di lui e -3, sale la tensione mancano 55 secondi alla sirena finale time out ancora per Veroli, palla ai locali pallone pesante fallo di Jackson e i secondi passano, Veroli commette il 5° fallo e manda alla lunetta Hicks, dentro il primo,anche il secondo, Rosselli tiene viva Veroli ma i secondi passano inesorabilmente a favore dei padroni di casa che segnano 1 su 2 con Crispin dalla lunetta, Brkic da sotto per il meno 2, time out per Barcellona, alla fine solo 16 secondi palla a Barcellona, fallo di Rossetti 5° per lui dalla lunetta Crispin 1 su 2 e più tre.
84 a 83 fallo tattico di Veroli e Barcellona dalla lunetta con Crispin.
Sirena finale con Barcellona che chiude avanti di un punto 88 a 87, emozioni a non finire.

 Miglior  realizzatore Jason 26 punti.

Basket Barcellona:Crispin 23 , Hicks 12 , Cardinali 9 , Bucci 10 , Achara 9 , Biondo n.e , Bonessio 1 , Mocavero7, Da Ross 4 , Ghiacci 13 , Sorrentino 0 , Coach Cesare Pancotto.

Prima Veroli: Gatto 6 , Jackson 26 , Binetti 5 , Brkic 19 , Reynolds 9 , Rosselli 11 , Iannone n.e , Fontana n.e. , Kavaliauskas 10 , Rossetti 1 , Mariani n.e. , Coach Dennis Cavina.

Max Marzilli

 

51
Da: ; ---- Autore: