Benito Coppola nuovo Direttore Generale – Il mister Scorsini presenta la sfida di Coppa Italia con il Ciampino

CASSINO – Il quadro dirigenziale dell’Asd Nuova Cassino 1924 si arricchisce con l’ingresso nell’organigramma societario di una nuova figura: il direttore generale.

L’incarico è stato affidato a Benito Coppola, storico dirigente cassinate che ha sposato con entusiasmo il progetto del neonato sodalizio azzurro. Coppola, già segretario della S.S. Cassino, è stato presentato alla squadra  alla ripresa degli allenamenti di lunedì ed ha subito cominciato ad operare in un settore che lo ha consacrato come uno dei dirigenti più efficienti del panorama calcistico professionistico. Queste le prime parole di Benito Coppola da direttore generale della Asd Nuova Cassino.

«Quando mi è stato chiesto di entrare a far parte della dirigenza – ha esordito il neo direttore generale – , ho subito accettato la proposta con entusiasmo. E’ stato davvero emozionante rientrare negli spogliatoi del Salveti: ringrazio gli attuali dirigenti ed i ragazzi che si sono prodigati affinché non sparisse del tutto il calcio nella città di Cassino. Dare una mano per riportare in alto questi colori per me è un dovere, a prescindere dalla categoria e nonostante avessi ricevuto richieste da società professionistiche. Metterò la mia competenza in ambito logistico, amministrativo ed organizzativo a disposizione della società. C’è tanto da lavorare – ha concluso Benito Coppola -: ricomincio da questa scelta di vita dettata dal cuore con l’ambizione di poter divenire una figura di riferimento della nuova società».

 

Intanto il mister Scorsini presenta la sfida di Coppa Italia con il Ciampino

Il mister cassinate, che lunedì si è recato a Roma per ritirare il premio “Master Top”, un riconoscimento relativo alla passata stagione che viene assegnato al miglior allenatore del viterbese nella categoria Eccellenza, presenta la sfida del Salveti.

«La vittoria sul Sezze è stata bella ed importante ma il gruppo si è subito proiettato alla gara di oggi col Ciampino. Abbiamo lavorato bene in questi due giorni: ai ragazzi chiedo un supplemento di fatica che appesantirà le gambe in vista della sfida di domenica in casa della Nuova Circe. Ci presentiamo all’appuntamento col Ciampino in formazione rimaneggiata: mancheranno infatti quattro elementi importanti in ogni reparto e cercherò di supplire alle assenze dando spazio a qualche giovane che finora ne ha avuto poco. Ho già detto loro che dovremo essere bravi a gestire il match sui 180 minuti: il nostro obiettivo è quello di andarci a giocare la qualificazione in casa loro tra sette giorni e per farlo dobbiamo essere attenti a non subire gol nella gara casalinga. Il Ciampino è una compagine molto ben attrezzata che ha conservato l’ossatura della squadra retrocessa dall’Eccellenza rinforzata da tre innesti di spessore con l’obiettivo di vincere il girone C. I romani tengono molto al passaggio del turno e si presenteranno al Salveti con la formazione al completo. Dal canto nostro, anche se con qualche problema che riguarda i giocatori squalificati e quelli più affaticati come Raia e De Luca, daremo il massimo per tenere aperta la qualificazione: proveremo in tutti i modi ad andare avanti anche in Coppa Italia».

Per quanto concerne l’undici che Scorsini manderà in campo dal primo minuto, lo stesso tecnico pare intenzionato a cambiare molto rispetto alla gara col Sezze: certo l’esordio di Raponi in difesa, così come l’impiego di Bucolo a centrocampo e Tarabonelli in attacco. Il mister azzurro dovrà fare i conti con le assenze pesanti causa squalifica di Fiorentini nel reparto arretrato, di Kiszka e Lombardi a centrocampo e di Marsella in attacco.

Questa la probabile formazione: D’Aguanno, Vendittelli, Raponi, Capocci, Tomas; Bucolo, Raia, Russo, Palma; De Luca, Tarabonelli. 

 

22
Da: ; ---- Autore: