‘Bilancio positivo’ – Chiusura d’anno col segno più per la giunta comunale

COLFELICE – Bilancio di fine anno del primo cittadino di Colfelice, Bernardo Donfrancesco.
L’inizio della nuova annualità costituisce anche per il Comune della media Valle del Liri l’occasione per trarre le fila del 2012 e per proporsi di trascorrere insieme, amministratori comunali e cittadini, un nuovo anno più sereno e proficuo, contrassegnato dalla ripresa economica e da maggiore fiducia nell’avvenire.
«Di fatto l’anno appena passato – ha dichiarato il sindaco Bernardino Donfrancesco – è stato un anno difficile per l’amministrazione comunale di Colfelice come per le amministrazioni degli altri comuni del territorio, soprattutto a causa delle carenti risorse economiche e della mancata erogazione dei previsti finanziamenti o contributi da parte della Regione Lazio e degli altri enti sovra comunali. Tuttavia il Consiglio e la Giunta hanno cercato di far fronte ai più impellenti bisogni della cittadinanza e di risolvere i più urgenti problemi locali. Ad esempio – ha aggiunto il sindaco – è stato rifatto il manto bitumato di oltre 15 chilometri di strade comunali per una spesa di 250 mila euro, sono stati avviati i lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza dell’edificio della scuola primaria (spesa di circa 400 mila euro), è stata realizzata la rete di fognatura di via Quartora (si è in attesa del relativo collegamento all’impianto di depurazione centralizzato di via Mandrelle, ai cui lavori di completamento e messa in esercizio l’Acea dovrebbe dar inizio proprio in questi giorni). Sono stati appaltati i lavori di ampliamento e miglioramento della rete di pubblica illuminazione per una spesa di 160 mila euro e sono stati attivati i lavori di riqualificazione urbana del centro di Coldragone. A breve inoltre inizieranno anche i lavori di sistemazione dell’area a giardino di via Belli in Villafelice (Progetto “Verde sociale”) per una spesa di euro 29.000. Per ultimo – ha spiegato ancora il primo cittadino – sono stati completati e consegnati oltre 200 loculi cimiteriali, un’opera che, al di là e al di sopra di ogni scongiuro, rappresenta una delle esigenze ricorrenti della popolazione. L’amministrazione ha spesso promosso incontri e manifestazioni di carattere culturale, anche con l’intento di sollecitare la partecipazione e l’interesse della popolazione (in particolare dei giovani) verso la conoscenza del patrimonio storico e artistico del territorio».
Per il 2013 ha quindi concluso Donfrancesco «la cittadinanza tutta si aspetta il completamento delle opere già avviate e qualcosa in più nel corso del nuovo anno. E’ quanto si augura la stessa amministrazione comunale che, consapevole della necessità di risolvere in tempi brevi i grandi e piccoli problemi della comunità locale, attende fiduciosa la fine della crisi economico-istituzionale che ha creato gravi disfunzioni e ritardi nell’erogazione dei finanziamenti e dei servizi. Il sindaco e l’amministrazione cittadina si impegnano, comunque, a prestare la loro massima attenzione alle esigenze del paese anche nel corso del 2013».

16
Da: ; ---- Autore: