Black out per la grande nevicata, verso la class action dei consumatori – Marziale: ‘Rimborsi in bolletta insufficienti visti i danni subiti’

ARCE – Class action contro Enel, la Lega Consumatori inizia le procedure.
L’avvocato Isabella Marziale, vicepresidente provinciale dell’organismo nazionale di difesa dei consumatori, in un incontro tenutosi ad Arce, ha reso noto l’esito dell’incontro avvenuto a Roma con la commissione regionale, presso il Consiglio Regionale del Lazio, in merito ai danni subiti dall’emergenza neve di febbraio. La Lega ha contestato alla società Enel Distribuzione la lentezza degli interventi nelle zone oggetto dell’interruzione dell’energia elettrica; la mancanza di coordinamento degli interventi stessi; l’insufficienza dei gruppi elettrogeni forniti; la mancata fornitura di energia a servizi pubblici essenziali; la mancanza di informazione.
«Le nostre contestazioni – ha spiegato la Marziale – si sono concentrate anche sulla carenza di manutenzione delle linee elettriche, ma in risposta alle nostre sollecitazioni, l’Enel ha respinto qualsiasi responsabilità a proprio carico, imputando i danni subiti dagli utenti all’eccezionalità della nevicata e, quindi, all’imprevedibile evento meteorologico. A questo punto – ha aggiunto l’avvocato – riteniamo che i rimborsi previsti dalla deliberazione dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas n. 198/11, che verranno erogati automaticamente ai cittadini con accrediti nelle prossime bollette, siano insufficienti e pertanto, a tutela stiamo verificando la sussistenza dei presupposti per attivare una class action nei confronti del gestore. Il modello per fare la richiesta di risarcimento danni all’Enel – ha concluso la responsabile e scaricabile sul sito www.legaconsumatorifrosinone.it».
 

31
Da: ; ---- Autore: