Botte alla madre per soldi, arrestato – Si tratta di un quarantenne, originario del posto ma residente ad Aquino

ARCE – Estorceva la pensione alla madre per giocare alle slot machine e comperare alcolici, in manette un 40enne.
Nella tarda mattinata di ieri, i carabinieri di Arce, al comando del maresciallo Gaetano Evangelista, hanno arrestato un uomo di 40 anni originario di Arce ma residente ad Aquino. Sarebbe stato fermato mentre tentava per l’ennesima volta di estorcere denaro alla madre, un’anziana signora residente in località Puzzaca.
Il quarantenne, già da diverso tempo e con una certa frequenza, pare fosse dedito al videopoker. Per questo motivo avrebbe iniziato a chiedere con insistenza denaro alla donna, fino a rendere tali richieste insostenibili, arrivando a creare anche disagi economici alla vedova.
In realtà, da quanto si è appreso, pare che le minacce e i maltrattamenti andassero avanti da diverso tempo e si accentuassero nel periodo di riscossione della pensione. Più volte la donna sarebbe stata costretta a consegnare gran parte della rendita mensile al figlio. Ieri, l’ennesimo episodio, ma stavolta qualcosa non sarebbe andato come previsto. Infatti, la donna, in preda alla disperazione e grazie all’aiuto dei vicini, ha avvisato le forze dell’ordine. Nel giro di pochi minuti, i carabinieri della locale stazione hanno raggiunto l’abitazione dell’anziana, bloccando sul posto l’uomo e traendolo immediatamente in arresto. Il 40enne è già noto alle forze dell’ordine per alcuni tipi di reati e non è escluso che faccia uso di sostanze stupefacenti.

46
Da: ; ---- Autore: