‘Botteghe d’Arte’ aperte per un saggio di maestria – Media partner della manifestazione arcenews.it

ARCE – Tutto pronto per la prima edizione delle “Botteghe d’Arte”.
Per tre giorni, a partire da domani, alcune delle antiche botteghe del borgo medievale di Arce (nella zona immediatamente a ridosso della piazza principale) riapriranno i battenti per consentire ai più prestigiosi artisti della Ciociaria di esporre le loro opere d’arte e per dare un saggio della loro maestria e della loro professionalità. E’ la nuova manifestazione-laboratorio varata dall’associazione culturale “Impegno & Solidarietà” quale parte di un grande progetto di promozione turistica. Non una mostra collettiva d’arte, ma un momento di partecipazione e di scambio di conoscenze. Gli artisti, infatti, non si limiteranno ad esporre le loro opere, daranno, invece, un saggio delle tecniche usate nel loro momento creativo a quanti visiteranno le “botteghe”.
«Fare insieme, differenti nella “mission” ma con lo stesso cuore, – fanno sapere dall’Associazione – permetterà di costruire una identità di valori e comportamenti che hanno un solo obiettivo: far crescere la nostra terra, dando senso ad una forte “responsabilità sociale”. Ringraziamo – proseguono gli organizzatori – quanti che, con il loro contributo, hanno reso possibile il varo di una iniziativa che è l’esempio di come, facendo sistema, si possa far crescere la nostra terra e si possano dare spazi alle enormi forze artistiche e creative che la nostra terra custodisce nel suo grembo».
A tagliare il nastro di “Botteghe d’Arte”, inaugurazione prevista per le 18 di domani, sarà il presidente della XV Comunità montana Valle del Liri, Dino Giovannone, mentre il direttore artistico dell’evento è il professor Alberto Pelagalli di Arce. Altre informazioni sono reperibili sul sito media partner della manifestazione www.arcenews.it.

49
Da: ; ---- Autore: