Bpf Basket Cassino ennesimo trionfo e sono 11… ma che sofferenza 73 a 75 – E sono 11 le vittorie della formazione cassinate che dopo una dura battaglia riesce ad avere la meglio contro una coriacea Alfa Omega che se pur priva del suo uomo più rappresentativo Malato tiene testa alla seconda della classe che proprio sul filo di sirena riesce a chiudere a suo favore la gara con una magia di Michele Guida

Ultimi secondi al cardiopalma che vale la pena di raccontare da subito, Cassino avanti di 2 a dodici secondi dalla fine, palla in mano ai biancorossi, Jonikas perde il possesso, palla ai lidensi che realizzano il pareggio 73 pari con Tomassi, ultimo possesso per Cassino palla che arriva sotto il canestro ad un secondo dalla sirena, extra time in agguato, quando Michele Guida il condottiero raccogliela palla e con un perfetto terzo tempo deposita in rete la palla della vittoria, 73 a 75 e la sirena suggella un trionfo in extremis che regala l’undicesima perla di questo campionato ai ragazzi di coach Pagano che con i suoi collaboratori esplodono di gioia lasciando nello sgomento l’attonito numeroso pubblico dell’Alfa Omega.

 

E’ stata un’autentica battaglia sportiva dove alla fine ha vinto la formazione più in forma di questo torneo reduce da ben 10 turni favorevoli, l’avversario è da prendere con le molle vista la capacità di ottenere punti importanti in questa stagione con la certezza di poter ancora rientrare nelle zone altissime del campionato.

 

I ragazzi di coach Pagano sono tutti a disposizione compreso De Santis e Falanga non al meglio nelle ultime uscite, si cercano certezze dagli stranieri, anche se per entrare in carburazione hanno impiegato molto tempo, certezze garantite in questa gara si sono avute soprattutto da Michele Guida capace di condurre i suoi ad una gara vittoriosa soprattutto con il canestro vincente sulla sirena suggellando la sua prestazione con 13 punti personali, non male per il nocchiero sperlongano.

 

La partita giocata in un capo al limite della praticabilità per le ridotte dimensioni del rettangolo di gioco  e con un pubblico numeroso e rumoroso parte subito con la prima spinta in avanti che i padroni di casa danno alla gara, Arisci spacca la partita per i tirrenici segnando ottimi canestri lo aiuta Tomassi e l’Alfa Omega vola, di fronte stentano molto i ciociari tenuti a galla da Guida e Ramundo per lui subito una tripla, impalpabile il contributo di Jonikas che neanche va a referto e di Boffelli, il bombardiere argentino piazza almeno una tripla ma solo quella, il parziale si fissa sul 27 a 20 per i padroni di casa.

 

Le urla del coach Pagano svegliano i ragazzi che si presentano dopo il primo riposo breve con un’altra grinta, Boffelli si diverte solo con i tiri pesanti, per lui tre bombe in rapida successione e primo vantaggio ospite 32 a 33 a 4’ e 55” dalla sirena, De Santis arrotonda dalla lunetta e Jonikas comincia a scrivere la sua gara, un suo canestro porta il massimo vantaggio + 3  poi la risposta dei romani che fissano il punteggio sul 41 a 42, un solo punto di differenza a conferma della massima incertezza.

 

Nella terza frazione di gioco Jonikas apre le danze con una bomba aggiustando il suo score, continua la sua personalissima gara il solito Arisci che coadiuvato da Lucibello tiene i suoi sempre attaccati ai ciociari, anche se Di Pietro rovina tutto beccandosi un tecnico per proteste, Boffelli segna dalla lunetta e Cassino al massimo vantaggio +5.

 

Arisci mette due triple imitato in parte da Boffelli con una, molte le palle perse e Guida trova tre punti, canestro e tiro libero, per lui doppia cifra, terzo parziale 55-59.

 

Il quarto ed ultimo periodo dura una vita il risultato cambia in continuazione e i tecnici fanno riscorso ai time out per scovare alchimie utili per trovare le forze per combattere fino alla fine, si sbagliano giocate elementari, si commettono falli ingenui, si falliscono tiri clamorosi, ma il cuore quello non si smarrisce mai, sempre avanti il Cassino con le giocate di Iannarilli, di capitan Falanga che segna dalla lunga distanza, De Santis come un leone, anche se si macchia la partita subendo un tecnico in un momento critico della partita, Falanga sbaglia un calcio di rigore, Arisci fallisce da tre imitato da Boffelli insomma di tutto di più, ma il Cassino di questa stagione ha un cuore grande che usa fino alla fine aggrappandosi a Michele Guida chiamato dal destino a suggellare una gara che d’emozioni ne ha riservate tante a tutti, grazie ragazzi per la vostra 11^ meraviglia.

 

 

 

Parziali: 27-20 / 14-22 / 14-17 / 18-16

 

 

 

ALFA OMEGA: Arisci 15, Ciancio 12, Zanchelli 2, Lucibello 11, Di Giacomo 2, Deodati 2, Tomassi 11, Di Pietro 16, Centolani 2; Coach: Tardiolo

 

 

 

BPF BASKET CASSINO: Jonikas 13, Guida 13, Mangiante n.e., De Santis 9, Iannarilli 6, Ramundo 6, Falanga 4, Schiavi n.e., Cipriano 0, Boffelli 21; Coach: Pagano

 

 

 

 

 

Max Marzilli

 

Resposabile Marketing e Comunicazione

 

 
34
Da: ; ---- Autore: