Bpf Basket Cassino – Tiber Roma 82-93 – E sono tre su quattro, crolla anche il fattore campo e il Basket Cassino subisce la terza sconfitta nelle prime quattro giornate di campionato. Ad avere la meglio questa volta è stata la Tiber Roma che con una gara accorta e con una prestazione strepitosa del numero 9 Nucifero, per lui 35 punti personali, 39 di valutazione, 73% da 2, 25% da 3 vince la gara e incamera 2 punti preziosissimi in ottica campionato

Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino: Pantano 0, Confessore 9, Borozan 11, Canzano 14, Tamburrini 5, De Santis 13, Benincasa 10, Esposito 0, Candelaresi 0, Simeoli 20, Coach Raffaele Pofidia

P.O.R. Tiber Roma
: Mai 0, Pugliese 18, Nucifero 35, Grilli 3, Sabattini 3, Castiglioni 0, Giuliano 10, Meschini 0, Bini 20, Padovani 4, Coach Luigi Satolli

Arbitri: Fimiani e Marsico di Avellino  
Parziali: 22-19, 22-25, 13-28, 25-11
Spettatori 350 circa

CASSINO – Mastica amaro Cassino che approccia la partita ancora in emergenza roster, oltre alla mancanza cronica di Violo è costretta a rinunciare anche all’apporto di Aldo Gatta, il barese fermo ai box per un problema muscolare. Coach Porfidia deve fare miracoli ma giocare con tanti under in gare come queste certamente non aiuta.
La gara nonostante queste vicissitudini sembra in mano ai padroni di casa che vincono di slancio il primo quarto 22-19, impattano nel secondo parziale subendo la rimonta dei romani 22-25 che fissano il punteggio sulla sirena sul 44 pari, poi al rientro dal riposo lungo succede l’irreparabile che sposta l’equilibrio verso i romani. Cassino è avanti di 2, 53-51 al minuto 25, 4° fallo per Borozan e Confessore, gli arbitri vanno nel pallone Porfidia si becca un tecnico inspiegabile su un fallo non fischiato ai suoi, la Tiber piazza due triple consecutive con Pugliese e Nucifero, la gara si spacca e passa definitivamente nelle mani degli ospiti che vanno sul velluto escono per 5 falli prima Borozan e poi Simeoli, Porfidia non ha ricambi senior e butta nella mischia i baby Tamburrini, Candelaresi, Esposito e Pantano ma la Tiber dilaga arrivando sulla terza sirena avanti di 15, 72-57. Purtroppo il divario aumenta nella quarta e ultima frazione tanto da arrivare al massimo vantaggio ospite +22, escono per 5 falli Borozan e Simeoli ma la reazione comunque c’è, capitan Canzano sale a 14 punti personali imitato da De Dantis che lo segue a 13, il Basket  Cassino ferito nell’orgoglio ruggisce e prova a rientrare in gara, accorcia fino al -8 a 1’22” dalla fine ma purtroppo non basta la Tiber chiude in scioltezza avanti di 11, 93-82. Che amarezza per tutto il gruppo pubblico compreso ma questo è il basket, domenica ancora in casa e a questo punto non si può più sbagliare, vincere .

 

92
Da: ; ---- Autore: