‘Calcagni defenestrato dal sindaco assolutista’ – ‘L’assessore sarà sostituito da un fedelissimo ‘yes man”

ARCE – Il consigliere di opposizione interviene sulla paventata cacciata di Calcagni dalla Giunta Simonelli.
«Calcagni sarà sostituito da uno Yes man – esordisce Marzilli -. L’Assessore Emanuele Calcagni sarà defenestrato per aver osato sfidare il potere assoluto del “re-sindaco” e dei suoi viceré e al suo posto sarà piazzato uno yes man».
Ne è convinto il consigliere di opposizione Marcello Marzilli che così interviene nella vicenda che tiene banco nelle discussioni politico-amministrative della cittadina della media Valle del Liri.
«Esprimo solidarietà all’amico Emanuele – ha scritto in una nota Marzilli – che rischia la poltrona da assessore perché vuole difendere le sue prerogative e il valore delle deleghe che gli furono affidate. Roberto Simonelli non tollera nessun tipo di opposizione – ha continuato Marzilli – così Calcagni sarà estromesso dalla Giunta e al suo posto sarà insediato un fedelissimo con buona pace degli elettori, delle competenze e delle possibilità di crescita e di sviluppo di Arce. Comunque vada – ha spiegato Marzilli – la marcia trionfale di questa amministrazione è diventata un “calvario” tra liti, distinguo e prese di posizione. Se la cosa riguardasse solo loro – ha concluso – non sarebbe un problema.
Il fatto è che mentre loro si accapigliano Arce e gli arcesi pagano il conto».
 

35
Da: ; ---- Autore: