Capuano attacca i guantoni al chiodo – Presto convolerà a nozze ma prima disputerà l’ultimo incontro ad aprile

COLFELICE – Guido Capuano attacca… i guantoni al chiodo.

Il 28enne boxeur del paese ha deciso di smettere di combattere per dedicarsi completamente al lavoro e poter convolare presto a giuste nozze con la sua fidanzata.

Ma la passione è passione, così, prima di scendere per sempre dal ring, disputerà un’ultima gara di kickboxing a metà aprile nel comune di Ripi, dove si batterà a contatto pieno contro un atleta brasiliano.

«Sarà il mio ultimo incontro – ha detto Guido Capuano – e farò del mio meglio per vincere, sia per me sia per tutte le persone che mi sono state accanto durante tutto il lungo periodo della mia vita che ho dedicato all’agonistica. Sono per questo grato al maestro Mino Gesuale della palestra Imperial Sporting di Ripi che con il mio amico Vincenzo Migliaccio mi preparerà per la competizione. Dedicherò la gara al mio amico  scomparso qualche anno fa, Mario Prata, il cui ricordo è sempre vivo nel mio cuore».

Un addio, quello del giovane di Colfelice, che arriva dopo duri anni di allenamenti e tante ore trascorse in palestra, dopo tante vittorie e trasferte che gli hanno permesso  di incontrare e conoscere i campioni della boxe. Della sua preparazione atletica si occupa il dottor Michele Di Stasio e il personal trainer Enrico Campoli.

Ma non è addio per sempre al mondo della boxe: «Mi piacerebbe tenere un corso di kickboxing tutto mio; sto lavorando all’idea – ha detto infatti entusiasta Guido – insieme al mio amico marco Romiti e spero di poter partire il prossimo settembre, per poter trasmettere anche ad altri ragazzi la nostra passione e l’amore per questa disciplina».

93
Da: ; ---- Autore: