‘Case popolari e rotatoria, che ne è stato dei progetti?’ – Incalza l’ex assessore ai lavori pubblici, Calcagni

ARCE -  Che fine hanno fatto i progetti di realizzazione delle nuove case popolari e della rotatoria al trivio del cimitero?
E’ quello che ha chiesto in una interrogazione a risposta scritta l’ex assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Calcagni.
«Non sappiamo più nulla – ha detto – di queste due importanti opere molto attese dai cittadini di Arce. L’amministrazione – ha aggiunto Calcagni – credo abbia il dovere di informare quale sia lo stato dell’iter delle due pratiche, visto che per entrambe sono state più volte fornite rassicurazioni sull’effettiva realizzazione. Di contro, se ci sono novità a noi sconosciute, mi aspetterei che l’amministrazione esplicitasse quale siano e soprattutto qual è la sua vera volontà in merito».
Il consigliere d’opposizione ha poi sollecitato le risposte scritte alle interrogazioni presentate da diversi mesi e che tuttora sono inevase. In particolare tra queste, Calcagni ha chiesto spiegazioni all’assessore Vincenzo Colantonio sulle notizie riguardanti i costi della raccolta differenziata, per lo smaltimento dei rifiuti speciali e di quanto l’ente introita dal materiale conferito in maniera separata. Calcagni ha fatto anche notare l’eccessiva stima della parte comunale rimasta del campo sportivo “Casilino” che l’amministrazione intenderebbe inserire nel patrimonio da alienare. Una somma sproporzionata, ha fatto presente Calcagni, per la destinazione urbanistica prevista dal piano regolatore che se non adeguata potrebbe falsare il bilancio comunali di prossima approvazione.

60
Da: ; ---- Autore: