Cassino in paradiso, l’Isola all’inferno – Igea Virtus – Isola Liri 2-0

Sprofonda sempre di più l’Isola Liri che dopo 6 giornate di campionato ancora non ha raggranellato neanche un punto nel suo secondo campionato tra i professionisti.

Nell’ultimo turno ancora una sconfitta, questa volta in terra siciliana al cospetto di un’Igea Virtus non certo trascendentale, 2 a 0 per i siciliani, doppietta di Agostinelli e ciociari a casa ancora a bocca asciutta.

 

Troppo distratta ed approssimativa in tutti i suoi reparti, la formazione isolana che complice un paio di distrazioni si fa infilare per due volte nella prima frazione di gioco, nella ripresa i ragazzi di mister Grossi sembravano poter invertire la rotta, ma complice l’espulsione di Sperati non riuscivano a recuperare e lasciavano la Sicilia con un pugno di mosche in mano.

 

La situazione peggiora partita dopo partita, nonostante gli sforzi del Mister e della dirigenza ancora non si vedono spiragli di luce, la difesa continua a subire goal già 14 reti subite al passivo, ma il disagio maggiore risulta essere quello delle reti segnate 1 in 6 gare, senza parole.

 

 A questo punto ci aspettiamo una sterzata da parte della dirigenza per dare un senso a questo campionato che sembra non idoneo per quest’Isola Liri, un vero peccato. Prossimo turno in casa contro il Manfredonia.

 

Cassino alle stelle dopo la vittoria ottenuta in casa contro un coriaceo Melfi che alla fine esce sconfitto dal Salveti per 3 a 2. Tredici punti in classifica in coabitazione con il Catanzaro e la Juve Stabia ad un solo punto dalla capolista Gela, questa la situazione dopo sei giornate di questo campionato molto positivo per la compagine cassinate.

 

Questa volta, ed è la prima in questa parte del torneo il Cassino parte da subito in salita complice la rete iniziale del Melfi con Chiaria al 5° del primo tempo, poi 41 minuti di rabbia in cui prima del riposo gli azzurri prima pareggiano con Mezgour, poi vanno avanti con il capitano Martinelli e quindi triplicano con Croce chiudendo la prima parte della partita sul 3 a 1 in proprio favore.

 

Palese la soddisfazione del numeroso pubblico presente allo stadio che alla ripresa delle ostilità potrebbe ancora gioire, ma il grido rimane strozzato in gola, quando Mezgour si fa respingere un tiro dal dischetto dall’ottimo portiere del Melfi Careri, dal probabile 4 a 1 si passa invece al 3 a 2 per la rete del nuovo entrato La Porta che al 32° del 2° tempo accorcia regalando paure e tensioni tra i giocatori del Cassino che nonostante tutto vincono portando 3 punti preziosissimi alla causa del Cassino.

 

Perfetta la disamina della gara da parte del tecnico dei ciociari Maurizio Pellegrino che al termine dell’incontro sollecitato dai giornalisti presenti ha affermato “ La classifica non c’interessa dobbiamo pensare a migliorare i nostri numerosi limiti e le tante cose da sistemare, comunque mi è piaciuta la grinta nel recuperare la rete dello svantaggio.”

 

Bene così prossimo turno in terra campana sul difficile terreno dell’Aversa Normanna, la gara potrà essere vissuta in diretta sulle frequenze di RadioCassinoStereo con la radiocronaca integrale affidata a  Max Marzilli, domenica 4 ottobre dalle ore 14.45.

52
Da: ; ---- Autore: