Cimitero di nuovo nel degrado – Niente pulizia nei giardini, contenitori stracolmi di rifiuti e fontane con rubinetti che perdono

ARCE – Ci risiamo. Cimitero comunale nuovamente nel degrado e nell’abbandono.
A segnalarlo sono ancora una volta i cittadini arcesi ed in particolar modo coloro che giornalmente si recano nel camposanto a trovare i propri cari defunti.
Entrando, si nota immediatamente che la struttura è carente di pulizia, i giardini e le aiuole sono lasciate nell’incuria.
Le piante avrebbero bisogno di essere annaffiate, un po’ ovunque si trovano abbandonati fiori e composizioni floreali ormai secche dei cortei funebri.
I cestini dell’immondizia sono svuotati regolarmente solo nelle zone in prossimità degli ingressi, mentre nell’interno dei settori se ne incontrano di stracolmi.
Le fontanelle di servizio sono anch’esse sporche e la maggior parte hanno perdite al rubinetto.
Per non parlare dei cumuli di calcinacci edili, vecchie lapidi in marmo, pezzi di ferro e accessori funerari lasciati in ogni angolo.
Il problema della gestione del cimitero comunale non è di oggi. L’attuale Amministrazione comunale aveva garantito il massimo impegno per una manutenzione costante. L’impressione però è che non ci sia materialmente chi possa occuparsi di questo luogo con i dovuti tempi e mezzi.
«Chiediamo al sindaco – ha detto una signora – che venga lui stesso a rendersi conto e a giudicare con i suoi stessi occhi se le condizioni di questo cimitero siano adeguate alla sacralità e al rispetto che i defunti arcesi meritano».

25
Da: ; ---- Autore: