Cittadini tartassati, interviene Quaglieri – Il capogruppo di minoranza di “Roccadarce Progetto Comune”. ‘Siamo di fronte a una giunta che non ha voluto e saputo compiere alcun sforzo’

«Solo e sempre i soliti sforzi dei cittadini, con aliquote spesso portate ai massimi di legge».
Questo il pensiero di Antonello Quaglieri, capogruppo di minoranza in tema di pressione fiscale.
«Il gruppo consiliare “Roccadarce Progetto Comune” ha svolto un lavoro di approfondimento di tutti gli elaborati allegati al bilancio di previsione per l’anno 2014 e lo ha fatto con la consapevolezza della delicatezza del momento che vive il nostro Paese, – si legge nella nota – occorre però, rimarcare che, ancora una volta, si è di fronte a un documento sostanzialmente ingessato da scelte, se tali possono essere definite, che riducono lo stesso ad un atto dove l’unica azione messa in atto da parte della Giunta è quella della spasmodico incremento fino alle stelle dei tributi comunali. Siamo di fronte ad una Giunta che non ha voluto o saputo, finora, compiere alcuno sforzo per tentare, almeno, di ascoltare le istanze e soprattutto le doglianze dei cittadini… . Ritenere in ogni occasione che la propria idea sia quella giusta, significa voler minare fortemente alla base ogni possibilità di confronto sereno e costruttivo, ogni possibilità di elaborare nuove strategie e di sviluppare concetti nuovi per il futuro del nostro paese. Entrando nel merito dei numeri è stato rilevato fra l’altro che in riferimento alla veridicità del Bilancio il primo aspetto da affrontare attiene la fase previsionale che ha mostrato una sistematica sovrastima delle previsioni di entrata, in special modo di quelle correnti non giustificabili soprattutto in questo momento che ci vede alla fine dell’anno 2014 che spesso finanziano spese causando una consueta erosione della liquidità di cassa».
32
Da: ; ---- Autore: