Colfelice ‘incassa’ una vittoria – Il sindaco ringrazia l’assessore provinciale: ‘Sensibile alle nostre motivazioni’

COLFELICE – Le scuole del paese possono aggregarsi con l’istituto comprensivo di Roccasecca: potrebbe terminare così il ‘tiramolla’ che si è consumato negli ultimi mesi e che ha visto protagonista anche l’istituto comprensivo di Arce che avrebbe voluto dal canto suo che il comune di Donfrancesco scegliesse a sua volta per garantirsi il suo futuro ed evitare il rischio di scomparire nell’accorpamento della legge di stabilità finanziaria.
La scuola di Colfelice, le cui classi sono già collocate didatticamente a Roccasecca, è però soddisfatta: ma più soddisfatto ancora è il sindaco del paese, Bernardo Donfrancesco.
«L’amministrazione comunale di Colfelice – ha spiegato – ha appreso con soddisfazione che nel piano di dimensionamento della rete scolastica provinciale per l’anno scolastico 2012-2013 è stata accolta la richiesta di aggregazione delle locali scuole dell’infanzia e primaria di Colfelice all’istituto scolastico comprensivo di Roccasecca. Ciò a seguito di opportuna e positiva concertazione tra i rappresentanti del Comune e l’assessore provinciale Gianluca Quadrini, mostratosi molto sensibile alle motivazioni riportate nella deliberazione di giunta municipale».
In particolare, Donfrancesco aveva fatto presente che l’attuale aggregazione a due di versi istituti (la scuola media a Roccasecca e l’infanzia e la primaria ad Arce) determina numerosi e notevoli problemi e inconvenienti di ordine amministrativo e logistico, soprattutto per quanto riguarda la diversa formazione del calendario scolastico, l’orario delle lezioni e il connesso servizio di trasporto mediante scuolabus, l’elaborazione del Pof e le attività di carattere integrativo.
Insomma, Colfelice vuole stare con Roccasecca, anche perché è meno distante. Domani il piano di dimensionamento approderà in Consiglio provinciale per l’ok definitivo.

23
Da: ; ---- Autore: