Competenze in fase di riassetto – Palazzo comunale, spostamenti in vista per la maggior parte dei dipendenti

ARCE – Dipendenti comunali, in arrivo spostamenti e una rivoluzione delle competenze. L’Amministrazione è pronta a varare una delibera di giunta che riguarda la maggior parte dei lavoratori dell’ente di via Milite Ignoto.
Nel tardo pomeriggio di lunedì scorso il sindaco Simonelli avrebbe convocato una riunione d’urgenza con tutti i lavoratori. Durante l’incontro, che si sarebbe tenuto nell’aula consiliare, il primo cittadino avrebbe preannunciato l’atto deliberativo che andrebbe a modificare una serie di competenze all’interno degli uffici e dei servizi del Comune. Un atto, avrebbe spiegato Simonelli, necessario al fine di rendere più efficace l’azione amministrativa. Il sindaco avrebbe anche assicurato che non c’è alcun intento, da parte dell’Amministrazione comunale, di penalizzare i dipendenti che verranno spostati d’ufficio, ma solo l’intenzione di dare un miglior servizio all’apparato burocratico del comune. La revoca del funzionario responsabile dell’area economico-finanziaria è senz’altro l’origine di quello che si preannuncia come un vero terremoto al Palazzo municipale. A quanto pare il dirigente sollevato dall’incarico verrebbe assegnato all’ufficio anagrafe per far posto ad un consulente esterno che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane. Nel frattempo, in via provvisoria, il sindaco Roberto Simonelli ha assegnato la responsabilità dell’area rimasta scoperta al funzionario dell’area tecnica, che così dovrà gestire i due settori cruciali ad interim. Per quanto riguarda gli spostamenti c’è attesa per la pubblicazione della delibera che renderà note le nuove disposizioni. Da quanto è trapelato sono coinvolti tutti gli uffici, dal protocollo ai tributi, da quello amministrativo a quello tecnico, con l’esclusione, sembra, della sola Polizia Locale.
Rimane da capire se questa nuova mossa strategica voluta dal sindaco, che per la portata degli spostamenti non trova precedenti, possa produrre gli effetti desiderati o se, invece, dia il colpo di grazia alla funzionalità di una pianta organica che da decenni lavora in pesante sotto organico.

145
Da: ; ---- Autore: