Compostaggio domestico – Il Comune riapre i termini

ARCE – Prorogato al 15 luglio il termine per la presentazione delle domande per ottenere agevolazioni sul compostaggio domestico.
L’amministrazione comunale ha riaperto i termini per poter aderire alla diminuzione del 15% sulla tassa dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Con l’introduzione del progetto di raccolta porta a porta, gli utenti hanno la possibilità di poter smaltire per conto proprio la frazione cosiddetta “umida”. In pratica, a coloro che hanno aderito o aderiranno nelle prossime settimane, non verrà consegnato il contenitore di colore marrone e dovranno smaltire questa tipologia di rifiuto tramite una compostiera, ossia un apposito recipiente adatto a favorire la decomposizione della frazione organica. Per “umido”, infatti, si intende tutto ciò che proviene dagli scarti di cucina, avanzi di cibo, gusci d’uovo, carne ed ossa, pesce e lische, gusci di crostacei e molluschi, filtri di tisane e tè, fondi di caffè, fiori e piante appassite.
«E’ importante – ha detto l’assessore all’ambiente Vincenzo Colantonio – che tutte le famiglie in condizione di poter aderire a questa agevolazione sulla tassa, lo facciano subito. Oltre all’incentivo dello sconto del 15% – ha spiegato – è fondamentale comprendere come questa tipologia di rifiuto, se ben separata, è facilmente smaltibile in proprio, contribuendo in maniera determinante ad un abbassamento dei costi di smaltimento e ad una riduzione dei liquidi e dei gas che in discarica sono potenzialmente inquinanti per l’ambiente. Lo slittamento tecnico – ha concluso Colantonio – che ha portato al primo agosto la partenza del nuovo metodo di raccolta, ci ha consentito di riaprire i termini per la presentazione delle domande».
Sarebbero oltre cinquecento i nuclei familiari che già hanno aderito, mentre è importante ricordare che possono fare richiesta tutti gli utenti che hanno ha disposizione un giardino di almeno 20 metri quadrati.
Ulteriori informazioni possono essere comunque richieste all’ufficio tributi del comune (tel. 0776/538055).

91
Da: ; ---- Autore: