Continua il momento negativo per la Prima che si arrende al Vigevano – Dopo un tempo supplementare vince Vigevano che riesce a rientrare in gara a pochi minuti dalla sirena finale, 75 a 82 con i ciociari che recriminano per delle interpretazioni arbitrali molto discutibili.

Vigevano dispettosa che ha rovinato la festa di compleanno di Nissim (in 37′, 21p 6/13, 1/5, 6/6) e quella del neo papà di Matilda, Gigena, ad una Veroli che non riesce a sopperire all’assenza di Gatto, nonostante un grande contributo di Hines (in 38′, 22+14, 9/13, 4/9), mentre Draper ha lottato (9 rimbalzi, 5 recuperi, 3 assist, ma non è più incisivo come appena arrivato a sostituire Robinson: in 37′, 11p, 2/7, 1/5, 4/6, 5 perse.

Nella gara in cui tornano sul parquet amico personaggi che a Veroli hanno fatto la storia, Banti, ma soprattutto capitan Ghersetti a cui i tifosi hanno regalato un caloroso applauso e uno striscione di ringraziamento.

Forse l’emozione ma Veroli nulla ha fatto per tamponare un periodo molto faticoso in cui ha rimediato tre sconfitte nelle ultime tre trasferte, pesa come un macigno, l’assenza di Gatto, ma questo non giustifica una mancanza di concentrazione che soprattutto nei momenti topici in altre situazioni avrebbe garantito altri risultati al gruppo caro al presidente Zeppieri che alla fine non fa drammi chiedendo ai tifosi di rimanere compatti e uniti vicini alla sua squadra che nei prossimi due turni si gioca molto della sua credibilità, la prossima sul parquet di Pistoia e poi in anticipo con le telecamere della Rai, il derby mai facile con il fanalino di coda di Latina, gara che prevarica da ogni logico pronostico.

Tornando alla gara Veroli parte forte  chiudendo il primo quarto sul più 7, 20 a13, nella seconda frazione gli ospiti trascinati da un ottimo Jason ricuciono lo strappo arrivando ad un solo punto dai padroni di casa, 35 a 34.

Nel terzo quarto torna avanti Veroli con autorità mettendo 8 punti di distanza al suono della sirena, 53 a 48.

Nell’ultima frazione di gioco il primo sorpasso degli ospiti quando il tabellone segnava 5 e05 alla fine 58 a 59, da questo punto in poi grandi emozioni con Veroli che  a 1 secondo dalla fine sul 65 a 66 a la possibilità di chiudere la gara con due tiri liberi affidati a Draper che purtroppo sbaglia il primo e quindi segna un solo punto quello del 66 pari che porta le formazioni all’extra time.

Oramai Veroli spenta nei suoi giocatori più rappresentativi cede di schianto facendosi schiacciare dagli ospiti padroni del parquet ciociaro che subiscono la seconda sconfitta casalinga del torneo.

 

Prima Veroli – Miro Radici Fin. Vigevano 75-82

Veroli: Draper 11, Rossi 3, Simeoli 2, Rosselli 4, Plumari ne, Nissim 21, Bushati ne, Gigena 4, Foiera 8, Fall ne, Hines 22. Coach. Cancellieri

Vigevano: Williams 21, Boyette 9, Bertolazzi 17, Cavallaro 5, Ganeto 18, Ghersetti ne, Campana ne, Bougaieff 4, Banti 8, Squarcina. Coach. Garelli

 

Max Marzilli

 

52
Da: ; ---- Autore: