Copertura del tetto in amianto, il sindaco intima un aut aut – Novanta giorni è il tempo concesso a un ex caseificio di Isoletta d’Arce per smaltirlo

ARCE – Novanta giorni di tempo per rimuovere la copertura in cemento-amianto.
E’ il tempo massimo stabilito dall’ordinanza emanata dal sindaco di Arce Roberto Simonelli, a carico del proprietario di una ditta casearia, da tempo inattiva, situata nei pressi del centro abitato della frazione d’Isoletta. La disposizione del primo cittadino è la conclusione di un iter iniziato anni fa, che trova riscontro nella nota prodotta dall’Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio del 12 gennaio scorso. In sostanza il comune ordina ai proprietari o agli eventuali eredi, di realizzare e presentare all’Ufficio Tecnico e, per conoscenza all’Arpa Lazio, un piano di bonifica, tramite rimozione e sconfinamento e/o incapsulamento delle coperture in cemento-amianto presenti nell’ex caseificio e nei manufatti contigui, e un piano di smaltimento, attraverso operatori specializzati, dei rifiuti presenti nell’area. Il documento richiede anche di effettuare, dopo la bonifica, con cadenza annuale, tramite un tecnico abilitato, una valutazione sulla conservazione delle parti eventualmente trattate. Il problema della presenza delle coperture che contengono amianto è molto sentito, vista anche la vicinanza al centro urbano della piccola frazione.
La notizia del documento emanato dal sindaco è stata appresa con soddisfazione dagli isolettani, che ora si augurano che sia la bonifica che lo smaltimento avvenga nella massima sicurezza per i cittadini del posto.

43
Da: ; ---- Autore: