Corpus Domini, l’infiorata – La festività del Corpo e Sangue di Gesù nella parrocchia di Arce

Come ogni anno, nella parrocchia del SS. Pietro e Paolo, si è rinnovata la creazione dell’ infiorata, realizzata da gruppi di ragazzi della Parrocchia e dall’associazione culturale "La Lanterna", nella notte tra sabato e domenica.

La solennità del Corpus Domini è stata onorata da molti fedeli arcesi, che hanno seguito domenica mattina, dopo la celebrazione Eucaristica delle 10, la solenne processione presieduta, quest’anno da padre Lino, coadiuvato da don Ruggero per l’animazione. Alla solenne processione Eucaristica, erano presenti i bambini del catechismo e della prima Comunione, l’Unitalsi, l’Azione Cattolica, il gruppo di preghiera di San Pio. La banda musicale comunale e parrocchiale "Città di Arce", le autorità civili e militari tra cui i Carabinieri, il comandante della Polizia Locale Giampiero Marzilli, il baby sindaco, e, tutto il nuovo consiglio comunale del Comune di Arce con in testa il neo sindaco dottor Roberto Simonelli, che proprio in questa occasione ha indossato per la prima volta la fascia tricolore.

 

La  processione come da tempi remoti,  partendo dalla chiesa parrocchiale dei SS. Apostoli Pietro e Paolo, ha attraversato piazza Umberto I e per tutto il corso omonimo fino all’incrocio via Magni – via G. Marconi. Inversione fino al largario di fronte la grotta della madonnina di Lourdes, qui la prima sosta con l’adorazione e benedizione. La processione, poi,  ha ripreso per il corso Umberto I, e, via Milite Ignoto dove raggiunto il culmine avviene la seconda sosta con l’adorazione e benedizione. Infine, ha ripreso il suo corso  arrivando sul sagrato della Chiesa  dove è stata impartita la Benedizione finale.

 

 

75
Da: ; ---- Autore: