‘Da Fraioli una scelta che si oppone con forza alla tradizione cattolica’ – Il commento alle esternazioni dell’assessore alla Cultura, Fraioli

ARCE – «Capisco che l’assessore alla cultura si senta in difficoltà e voglia giustificarsi con i cittadini, ma quello che io le avevo chiesto era ben altro».
Con queste parole il consigliere comunale del Pdl, Sara Petrucci, commenta le recenti esternazioni dell’assessore alla Cultura Brigida Fraioli.
«A me, come credo alla maggioranza dei cittadini non interessava conoscere il suo personale concetto di religione ma, piuttosto, perché non ha sentito l’esigenza in Consiglio comunale di motivare il suo voto contrario su un argomento così importante quale il crocifisso – afferma Petrucci -. Se l’assessore Fraioli pensa che io abbia voluto strumentalizzare una cosa in cui io credo profondamente, le rispondo semplicemente che poteva presentarla lei una mozione a nome suo o della sua maggioranza. Come mai non l’ha fatto? Le ho chiesto quale sarà la sua posizione quando il sindaco e la giunta le chiederanno di prendere iniziative per avviare una riflessione in ambito scolastico sull’argomento ma ha evitato di rispondere, come mai? L’assessore dice di votare contro per tutelare la libertà di tutti, sicuramente, però, escludendo quella dei cattolici, che in certi valori e in certi simboli ci credono al punto di identificarvi tutta la vita. La nostra religione non s’impone ma si difende e tutela. Soprattutto chi ha una responsabilità amministrativa, ha il dovere morale e politico di farlo. Le scelte, come dice l’assessore, anche se difficili, in questo caso sono state contro la chiesa e la nostra tradizione cattolica».

35
Da: ; ---- Autore: