Davanti la capolista il Frosinone si sveglia, peccato per il pareggio in extremis, 1-1 – Davvero un bel Frosinone quello visto al Matusa contro la capolista Novara che riesce a pareggiare nei minuti finali il goal di Lodi protagonista assoluto di tutta la gara. Da questa prestazione si deve ripartire per tentare una risalita lenta ma possibile

FROSINONE – Dentro o fuori, il turno odierno per il Frosinone rappresenta veramente l’ultima spiaggia per i canarini per provare a salvare questo campionato, l’avversario di turno è…la prima della classe il Novara.
Proprio il Novara ha sorpreso tutti gli addetti ai lavori in questo inizio di campionato, erano pochi quelli che puntavano sulla formazione piemontese che, a tre giornate dalla fine del girone di andata , si ritrova prima in classifica nel campionato di serie B. I 40 punti conquistati sono frutto di dodici vittorie e quattro pareggi, mentre le sconfitte sono appena due. La squadra di Tesser vanta altri due primati, quali la miglior difesa con il Varese con appena tredici goal subiti ed il miglior attacco con ben 37 reti all’attivo.
Il punto di forza degli azzurri piemontesi è sicuramente il gruppo ben consolidato negli ultimi anni che, dopo la promozione in B nella scorsa stagione, sembra voler puntare al salto direttamente in serie A.
Dopo il ritiro abruzzese il Frosinone ospita al Matusa nell’ultima gara del 2010 il Novara, Carboni opta per il classico 4-4-2 con Catacchini, Guidi, Terranova e Bocchetti in difesa, in porta Sicignano a centrocampo Cariello, Grippo, Bottone e Lodi in avanti Sansone e Santoruvo, non convocati Di Tacchio, Biso, Aurelio, Tavares, Faccioli e Scarlato.
Tesser risponde con il 4-3-1-2 con Motta alle spalle di Bertani e Gonzales, arbitra il signor Stefanini di Prato.
Si parte con il Frosinone all’attacco buona la grinta messa in campo, il primo sussulto lo porta l’ammonizione di Terranova al 18°, poi finalmente il Frosinone si sblocca, minuto 22’ fa tutto Lodi che prima si fa respingere il tiro dal portiere ospite ma poi è lesto a raccogliere e ad insaccare 1-0.
Parte finale del primo tempo senza altri sussulti.
Nella ripresa il Frosinone conduce le danze dimostrando una sicurezza mai vista negli ultimi turni, la gara va avanti con il Novara frastornato ma bisogna stare attenti perché la capolista non molla mai.
Ancora Lodi grande protagonista che obbliga il portiere ospite al miracolo, Tesser cambia entra Scavoni per Rigoni e Rubino per Motta.
Cambia anche Carboni Gucher per Carboni e Stellone per Sansone sul finire Ben Djema per uno sfinito Lodi.
Capitolo ammonizioni critico per i canarini, Bottone in diffida si becca il giallo e salta la prossima gara, doppia ammonizione per Terranova e Frosinone in dieci negli ultimi minuti.
Capitolo pareggio ospite, proprio sul più bello e quando sembrava che il sogno si potesse avverare arriva il pareggio del Novara, mancano cinque minuti cross di Morganella e appoggio in rete di Rubino con il sogno ciociaro che si infrange sul più bello, peccato, ma questo deve essere il punto di ripartenza, noi lo vogliamo, i tifosi lo vogliono.

 

Max Marzilli

37
Da: ; ---- Autore: