Debutta la nuova assise – All’esame l’eleggibilità e la compatibilità degli eletti. Intanto prosegue il toto assessori. Il sindaco Simonelli ha più volte annunciato che la giunta sarà composta da uomini e donne più votate

ARCE – Si riunisce questa sera alle 21 il nuovo consiglio comunale di Arce. Cinque i punti all’ordine del giorno con cui partirà ufficialmente il secondo mandato del sindaco Roberto Simonelli. La nuova assise sarà composta di dodici consiglieri comunali, otto di maggioranza e quattro di opposizione, oltre al sindaco che è parte di diritto. La nuova legge degli enti locali ha tagliato i membri del consiglio (in precedenza erano 16) e quelli della giunta municipale, passati da sei a quattro assessori. Sulla composizione della massima assise civica, si sono fatte sentire anche le nuove norme cosiddette “di genere“. Saranno quattro le donne che siederanno in consiglio comunale, arrivando a rappresentare un terzo degli eletti, mentre saranno obbligatoriamente due gli assessori di sesso femminile. Non a caso, le new entry sono rappresentate proprio da tre donne, tutte della maggioranza: Katia Germani, Luana Sofia e Sara Simone. Per l’opposizione, invece, torna nell’aula dedicata all’economista Antonio Renzi, Roberto D’Auria dopo una pausa durata cinque anni. L’assise di questa sera prenderà in esame l’eleggibilità e la compatibilità degli eletti, per poi assistere al giuramento del primo cittadino. A seguire il sindaco renderà noti i nomi dei consiglieri chiamati a svolgere le funzioni di assessore all’interno della giunta municipale. Subito dopo si procederà alla nomina del presidente del consiglio comunale, elezione che si terrà a scrutinio segreto. In ultimo verranno presentate le linee programmatiche della nuova amministrazione comunale e verrà nominata anche la nuova commissione elettorale. In attesa della riunione di questa sera è partito già da qualche giorno il toto-assessore. In campagna elettorale, il sindaco Simonelli ha più volte annunciato che la giunta sarebbe stata composta dai due uomini e dalle due donne più votate. Non ci dovrebbero essere problemi, infatti, sui nomi del nuovo esecutivo che con tutta probabilità sarà composto da Katia Germani, Gianfranco Germani, Dario Di Palma e Luana Sofia. Qualche incertezza in più, però, ci sarebbe attorno alle deleghe e all’incarico di vice sindaco. In pole position ci sarebbe Gianfranco Germani, ma c’è chi all’interno della maggioranza vorrebbe che anche questo ruolo venisse assegnato secondo l’ordine di preferenze. Se cosi fosse, la delega di vicesindaco spetterebbe a Katia Germani, la più votata di “Liberamente per Arce” con ben 601 preferenze. Altri elementi di discussione, sempre squisitamente interni alla maggioranza, sarebbero le deleghe che il sindaco vorrebbe conferire ai consiglieri non entrati in giunta; il percepimento o meno dell’indennità di carica e la nomina del presidente del consiglio comunale. Per quest’ultimo incarico il nome più accreditato sembra essere quello dell’avvocato Sara Simone.

156
Da: ; ---- Autore: